McDonald’s, Subway e Burger King: “Sesso, droga e finti burger”, l’indagine choc sconvolge l’America

Il Daily Mail pochi giorni fa ha riportato i dati di un indagine americana che ha non poco scocco i consumatori. In Italia invece com’è la situazione?

McDonald's, Subway e Burger King Daily Mail
Fast food (Foto di Heorshe Adobestock)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI:

Il 18 agosto scorso il Daily Mail ha riportato nelle sue pagine i risultati di un’indagine sui maggiori fast food americani che ha letteralmente sconvolto tutti gli appassionati di McDonald’s, Subway e Burger King.

In modalità anonima ma anche svelando la loro identità, moltissimi lavoratori di fast food sopra citati hanno nel tempo lasciato diverse recensioni sul lavoro svolto all’interno della catene.

Il sito scelto è sempre Whisper per rivelare tutti i dettagli del lavoro che queste persone svolgono tutti i giorni. Sono emersi dei dettagli decisamente ripugnanti e inaspettati che hanno dettato nel panico non pochi estimatori del cibo fast food.

Subito dopo anche Repubblica ha ritrattato l’argomento smuovendo non poco anche gli italiani che amano questo cibo spazzatura e ne fanno incetta quando non hanno voglia di cucinare oppure sono in libera uscita con la famiglia o gli amici.

Ma entriamo nel vivo della polemica, alcune confessioni sono da brividi. Ecco perchè.

La dura vita dei lavoratori del fast food, in America è la normalità

Sul sito Whisper sono presenti centinaia di messaggi che svelano un dietro le quinte a metà tra il satirico e l’horror, una realtà che forse molti si aspettavano ma a cui cercavano di non pensare.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sfogliano il sito si notano alcune affermazioni davvero forti. Da chi sostiene di aver beccato il suo capo mentre aveva rapporti sessuali all’interno della cella frigorifera dove conservano le scorte.

Chi ha confessato di non essere abituato a lavarsi le mani dopo il bagno e di tagliare il pollo con le mani unte. Chi ha ammesso di essere il solo a non far uso di droghe tra i colleghi, compresi i suoi superiori.

Poi c’è anche quello che il Mail definisce un “Robin Hood di Burger King”, ovvero un dipendente che racconta di rubare ogni giorno fino a trentacinque burger da distribuire poi agli homeless una volta staccato il turno.

Non possiamo però dimenticare anche chi ha ammesso senza scrupoli che ad ogni cliente scortese riempie il bicchiere di Coca al 90% solo con ghiaccio come ammonizione per la volta successiva.

La domanda è lecita: e in Italia? Nel nostro Paese la situazione è decisamente diversa visto che i fast food devono per legge rispettare i protocolli igienico-sanitari haccp, inoltre i controlli dei Nas e le forze dell’ordine sono all’ordine del giorno.

McDonald's, Subway e Burger King Daily Mail
Confessione 3 (screen whisper.sh)

L’Italia è il maggior Paese al mondo con prodotti a Indicazione Geografica Protetta e il Ministero dell’Agricoltura (Mipaaf) è sempre attento nel mantenere viva l’attenzione su questo argomento di vanto nel mondo.

Con molti fast food, McDonald’s su tutti, ha instaurato partnership eccellenti in cui c’è un impegno reciproco a portare avanti una politica più attenta al rispetto degli ingredienti (e di conseguenza dei Consorzi italiani) e dei lavoratori che ricevono una formazione più accurata rispetto il resto del mondo.