Come mescoli lo zucchero nel caffè? Abbiamo sempre sbagliato: ecco come si fa

Sapete esattamente come si deve mescolare correttamente un caffè? Il Galateo e i veri estimatori di questa bevanda insegnano un trucco per esaltarne aromi e corpo centrale senza denaturalo. 

Nespresso ritrovamento cocaina
Caffè Nespresso (Instagram@nespresso.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il 26 marzo scorso, giornata nazionale che celebra il “Rito del caffè espresso italiano“, sembrava essere una giornata proficua per questa bevanda che da lì a tre giorni dopo sarebbe stata esaminata per essere poi candidata a patrimonio immateriale dell’Unesco.

Purtroppo al suo posto è passata l’opera lirica e si dovrà tentare ora il prossimo anno per la nuova candidatura internazionale. Il dossier di candidatura, intitolato “Il caffè espresso italiano tra cultura, rito, socialità e letteratura nelle comunità emblematiche da Venezia a Napoli” raccontava una storia millenaria fatta di prove e ingegnosità umana.

Il caffè è la bevanda più consumata in Italia, anche se al mondo sono i finlandesi a berne di più: ben 12 kg all’anno contro i nostri 6 kg pro capite all’anno (l’80% degli italiani lo beve tutti i giorni più volte al giorno).

Da quel 1763, anno in cui esplose il suo consumo in Italia, divenne un prodotto amatissimo, al punto che la sola Venezia contava oltre 200 “botteghe del caffè”. Si conferma la pausa preferita da milioni di italiani, non solo da bere a casa ma anche a lavoro, al bar o al ristorante come fine pasto.

Si sa moltissimo sul caffè ma siamo sicuri che conosciamo il modo corretto di assaporarlo pienamente senza disperderne gli aromi? Gli esperti ed il Galateo sono unanimi nell’insegnare la giusta manualità di usare il cucchiaino. Vediamo che errore grossolano commettiamo tuti.

Caffè, ecco il modo corretto per esaltare corpo e aroma. Gira il cucchiaino così

Sia che si aggiunga zucchero, ché lo si beva amaro, il caffè ha una ritualità precisa che descrive l’uso del cucchiaino. Non tutti sanno infatti che il caffè una volta versato nella tazzina deposita sul fondo la parte del corpo, quella più intensa e decisa, mentre nella parte alta invece restano gli oli ed i polifenoli.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Caffè moka
Caffè in moka (Foto di Elle Hughes da Pexels)

Se non si precede subito a mescolare il caffè si rischia di bere una ben indefinita sostanza in cui prima alla bocca arriva la parte più corposa e amaro (quella sul fondo), poi la parte acquosa e aromatica (quella in superfice).

Quindi come fare per assaporare il vero caffè italiano, a prescindere che lo si produca con la moka, la caffettiera napoletana o la macchinetta del caffè?

Come girare il caffè nella tazzina nel modo corretto

Il Galateo è chiarissimo a riguardo. Il caffè deve seguire un rito ben preciso, che prescinde l’inserimento dello zucchero e che quindi va fatto anche quando questa bevanda è bevuta al naturale.

Il modo migliore è di mescolarlo immergendo il cucchiaino verso il basso e poi portandolo verso l’alto, non va girato in modo circolare (giro orario o antiorario!).

Caffè 2 euro pronti a scendere in piazza
Tazzina di caffè (Foto Instagram @differentcaffe)

In questo modo anche la cremina che si forma in superficie potrà essere portata alla parte più corposa e amara del caffè in basso dove diffonderà gli oli e gli aromi che la caratterizzano.