Metti del sale fino negli angoli di casa, il trucco della nonna salva sempre. Impressionante

Si tratta di uno dei trucchi casalinghi che aiuta di più, effetto garantito sul lungo periodo. Basta davvero poco, ti serve solo del sale fino ed il gioco è fatto! Provare per credere. 

Sale fino
Sale fino (Foto di Miro Novak AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Se per la nostra salute un’eccessiva assunzione è deleteria e fa malissimo, invece per le pulizie domestiche è una vera e propria manna dal cielo.

Parliamo del sale che secondo l’OMS non dovrebbe superare i 5 grammi al giorno per non rischiare danni permanenti alla salute psico-fisica soprattutto nei soggetti con glicemia alta e diabete non a norma.

Diversamente invece nelle pulizie di casa è un alleato prezioso che non basta mai, tantissimi infatti sono gli impeghi che lo vedono protagonista indiscusso con risultati eccelsi.

Non tutti lo sanno, ma potete usarlo per pulire la vostra casa. In cucina, è indicato per le piastrelle e per l’acciaio meglio se diluito in una miscela di acqua calda e aceto.

Basta aggiungerne 2 cucchiai in 300 ml di acqua ed un bicchiere d’aceto e mettere tutto ben sigillato in una bottiglia spray. A questo punto, spruzzate la soluzione sull’acciaio e passate una spugna per detergere a fondo.

Per le piastrelle e le fughe sporche invece serve aggiungere un po’ di sale sulla parte non abrasiva della spugnetta e passarla su tutta la superficie interessata, risquarciare.

Il sale però è indicato anche per un altro uso per molti poco noto, vediamolo subito.

Sale contro muffe e germi, ecco come usarlo

Il sale, sia quello fino che quello grosso, è composto dal cloruro di sodio, sostanza che si trova in natura, principalmente nell’acqua di mare. Il processo di trasformazione è piuttosto complesso e tra i maggiori produttori spiccano la Cina, gli Stati Uniti, la Germania e l’India.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Usa sale questi modi casa brillerà
Barattoli con sale (Foto di Bru-No per Pixabay)

Proprio questa sostanza è alla base del trucco delle nonne che in pochi conoscono ma che salva l’igiene interno delle case durante tutto l’anno.

Il cloruro infatti ha la capacità di estrarre l’acqua per osmosi. Quindi come abbiamo detto che è comodo per eliminare lo sporco dalle piastrelle e le fughe, così è indicato anche per eliminare o bloccare l’insorgere della muffa negli ambienti più chiusi della casa.

Posizionate quindi dei barattoli di sale fino aperti negli angoli delle lavanderie oppure della camere da letto i cui si ha un’areazione peggiore e si forma con maggiore frequenza la muffa.

Muffa negli angoli di casa
Muffa negli angoli di casa (Foto di andrei310 AdobeStock)

Posizionando dunque questi contenitori si eviterà che nella stanza si formi umidità, impendendo di conseguenza l’insorgenza delle muffe che soprattutto in inverno colorano di verde e griglio gli angoli delle nostre abitazioni.