Michele Ghedini melanzane striate sott’olio, il trucco segreto della stella di “MasterChef”

Dopo la sua partecipazione a “Mastechef 6” è diventato un cuoco eccellente attivissimo sui social dove svela sempre ricette strabilianti per il suo nutrito parterre di fan.

Michele Ghedini melanzane sott'olio ricetta
Michele Ghedini (Foto Instagram)

I PEZZI PIU’ LETTI DI OGGI:

Si tratta di uno degli chef più giovani che ha varcato le porte del programma di “Masterchef Italia”. Arrivato sesto nell’edizione 2016 in cui vinse Valerio Brioschi (lui appena 18enne), Michele Ghedini oggi è uno chef affermato che ha fatto moltissima strada da quando è terminato il programma di Sky.

Dopo la fine delle registrazioni e tanto studio personale, ha lavorato al ristorante Brutti a Milano e poi dallo scorso anno si trova a Firenze presso la Vetreria in cui lo chef è Salvo Pellegriti.

Attivissimo sui suoi canali social, Michele oggi comunica con i fan tramite Instagram e TikTok principalmente dove ha un seguito stellare. Vediamo cosa ha preparato qualche giorno fa che ha suscitato così tanto apprezzamento da parte della sua community.

Ingredienti e preparazione delle melanzane striate sott’olio

Spesso non sappiamo come realizzare alcuni contorni semplici ma sfiziosi per accompagnare crostoni di pane e una bollicina. Michele ci è venuto incontro con le sue melanzane striate sott’olio.

Le melanzane striate si prestano perfettamente perché sono più morbide e più dolci“, scrive lui nella didascalia a margine. Partiamo?

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Michele Ghedini melanzane sott'olio ricetta
Melanzana striata (Foto di besjunior AdobeStock)

INGREDIENTI (per circa 3 vasettoni grandi)

  • 1/2 litro di acqua
  • 1/2 litro aceto
  • 3 melanzane striate
  • Olio di semi qb.
  • 6 spicchi di aglio
  • 3 peperoncini
  • Sale grosso qb.

PREPARAZIONE (circa 1 settimana complessivamente)

La prima cosa da fare è quella di tagliare a rondelle le melanzane dopo averle lavate accuratamente (tenendo la buccia). Cospargerle di sale grosso per far uscire l’acqua in eccesso e lasciarle riposare così almeno per una notte.

Trascorso il tempo cuocerle circa 3 minuti in una pentola capiente dove è stata portata a bollore la mischia di acqua e aceto. Scolarle e poi inserirle in 3 vasi grandi di vetro dove all’interno unire un peperoncino cadauno e dei pezzetti di aglio tritato a lamelle con il coltello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Ghedini (@micheleghedo)

Coprire con l’olio di semi e poi chiudere. Lasciare chiuso per una settimana e poi siamo pronti per gustare le melanzane su dei crostoni di pane abbrustoliti con ricotta vaccina e zest di limone.