Migliori Sommelier d’Italia 2021 Ais-Fisar, chi sono i vincitori

Una competizione super agguerrita quella che si è disputata questo fine settimana per le Associazioni Ais e Fisar che hanno decretato i migliori sommelier del Paese.

Sommelier d'Italia 2021 Ais Fisar
Miglior sommelier 2021 (Foto di eggmijin by Pixabay)

In Italia sono due le Associazioni che detengono il monopolio per l’ambito vini e l’organizzazione dei tesseramenti degli associati, l’Ais e la Fisar. Proprio queste due scuole lo scorso fine settimana hanno decretato chi è il miglior sommelier d’Italia dopo un’agguerrita sfida tra i partecipanti giunti all’ultimo step di gara.

La 27esima finale Fisar è stata disputata domenica 21 novembre a Paestum, ha visto sette concorrenti molto preparati sfidarsi per l’ambito e prestigioso titolo. La vincitrice è stata proclamata durante la cerimonia di premiazione all’hotel Savoy Beach.

Per quanto riguarda l’Ais, la finale – giunta alla sua 54esima stagione – si è svolta presso l’Oratorio San Filippo Neri di Bologna sempre domenica 21 mattina. Durante la mattinata i sommelier vincitori delle competizioni regionali si sono sfidati in una serie di prove, al termine delle quali è stato premiato il campione 2021.

Ais e Fisar, ecco i nomi dei vincitori: conosciamoli meglio

La vincitrice Fisar è stata proclamata durante la cerimonia di premiazione all’hotel Savoy Beach e si tratta della rodigina Marta Ingegneri, 34 anni, che si è aggiudicata il premio Rastal. Infatti a differenza della scuola antagonista, le gare Fisar si sono disputate il 23 ottobre scorso, ieri solo le proclamazioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marta Ingegneri (@marta_ingegneri)

È stata una sorpresa – ha affermato Marta – ma avevo cominciato a sperarci durante il concorso. Sono ancora emozionata ma pronta ad iniziare questa avventura (…). Devo ringraziare in primis Mattia, mio marito, compagno di studi e più severo tra i giudici in tutte le nostre prove di degustazione fatte in questi mesi 😅”.

Per quanto riguarda l’Ais invece il premio Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trentodoc, è andato a Stefano Berzi, il sommelier della delegazione di Bergamo che ha battuto in finale il fiorentino Davide D’Alterio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> All’Antico Vinaio nuovo record storico: sui social la soddisfazione più grande

Il giovane è titolare assieme al padre dell’Hosteria di Carrobbio degli Angeli, grande centro pulsante della zona per i vini proposti in abbinamento con i piatti della tradizione.