Morto a 92 anni il re del caffè, oggi i funerali. RIP

Oggi alle 14.30 il funerale nella chiesa di San Rocco Castagnaretta. La morte lo ha colpito nella notte tra sabato 8 e domenica 9 ottobre, alla residenza Monsignor Calandri di Boves.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Domenico Fantino morto azienda caffè Cuneo
Domenico Fantino caffè (Foto @lastampa.it)

Lutto nel mondo imprenditoriale cuneese per la dipartita di un grande uomo che ha dato vanto e lustro al settore industriale e agroalimentare della zona, nello specifico quello del caffè.

Si tratta di Domenico Fantino, fondatore, assieme al fratello, della storica torrefazione di caffè Fantino, con sede a Peveragno, nella zona artigianale di Cuneo.

La morte lo ha colpito nella notte tra sabato 8 e domenica 9 ottobre, alla residenza Monsignor Calandri di Boves dove si trovava ormai da diverso tempo. Aveva 92 anni.

Tutti ricorderanno il logo dell’azienda Fantino creato nel 1962 per iniziativa dei due fratelli e che è presente sul mercato nazionale con grande capillarità. Si tratta di un uomo di colore con indosso il sombrero e davanti a sè un sacco pieno di chicchi di caffè.

Addio Domenico Fantino, la storia dell’azienda in pillole

L’imprenditore era nato a Torino anche se i genitori erano originari di Roaschia. Insieme al fratello Giovanni nel 1962 decise di fondare la Torrefazione Caffè Fantino in corso Nizza alta a Cuneo, di fronte alla chiesa di Sant’Antonio.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CafeSilesia.pl (@cafesilesia.pl) 

Il nome Torrefazione Fantino divenne in brevissimo tempo un punto di riferimento per le attività del posto, quali bar, ristoranti e alberghi che apprezzarono fin da subito le miscele estratte dal laboratorio dei due fratelli.

Vinsero infatti anche tre medaglie d’oro all’International Coffe Tasting. Come riporta La Stampa, per diverso tempo l’azienda “gestì anche un servizio per la distribuzione automatica del caffè alla Michelin di Cuneo“.

Per esigenze pratiche legate all’ampliamento dei locali interni della fabbrica, nel 2004 l’attività è stata trasferita a Peveragno, in via degli Artigiani.

Dal 2010 sono stati introdotti anche le miscele Bio che tanto sono state apprezzate dai consumatori affezionati e non solo.

Domenico lascia il figlio Paolo (che attualmente gestisce l’azienda di famiglia assieme alla sorella con la stessa grinta del padre) con la moglie Stefania, la figlia Alessandria con il marito Demetrio e i tre affezionati nipoti Alice, Andrea e Daria a cui era molto legato. Fantino era vedovo da 16 anni della moglie Anna Maria.

Funerali noto chef addio 45 anni Orlando Pignotti
Funerali (Foto di New Africa AdobeStock)

L’ultimo saluto oggi, martedì 11 ottobre alle 14.30 nella chiesa di San Rocco Castagnaretta. La salma invece sarà tumulata nel cimitero di Borgo San Dalmazzo.