Mostarda siciliana: il dolce irresistibile e goloso pronto in poche mosse

0
19
mostarda, dolce siciliano goloso
La nostra mostarda servita con ciambelline al burro

Mostarda siciliana: vi proponiamo la ricetta di un dolce tipico della tradizione, irresistibile e goloso pronto in pochi minuti

mostarda,dolce siciliano goloso
Utilizziamo la nostra mostarda per arricchire dolci, come ad esempio mousse di panna e frutta

 

Paese che vai, usanza che trovi. Durante il cambio delle stagioni esistono tantissime prelibatezze che le caratterizzano, ognuna diversa nelle sue preparazioni ed usanze popolane. Oggi vogliamo proporvi un dolcetto della tradizione siciliana utilizzando il mosto. Vediamo cosa occorre

  • 5 litri di mosto d’uva;
  • 300 gr di amido di mais;
  • cannella in polvere;
  • chiodi di garofano in polvere;
  • mandorle tostate;
  • gocce di cioccolato;

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Saccottini facili al cioccolato: la ricetta veloce per la colazione dei bambini

 

Mostarda siciliana: il dolce tipico ottenuto col mosto d’uva

Il mosto è il liquido denso e scuro ottenuto dalla pressatura dell’uva prima della sua fermentazione. Nelle città siciliane, le famiglie povere producevano il loro vino e non si buttava mai niente, anzi, ogni elemento che madre natura forniva, veniva sfruttato per ricavarne qualcosa. Vediamo insieme come preparare allora la mostarda, un dolce goloso in pochi e semplici passaggi

Procuriamoci del mosto d’uva appena spremute, in genere nelle aziende agricoli di paese si trova con facilità.

Mettiamo a bollire il nostro mosto in una pentola capiente e dai bordi alti. Questo passaggio e molto importante e non bisogna avere fretta, in quanto il mosto dovrà dimezzare il suo volume. Mettiamo il coperchio e facciamo cuocere, per un risultato ottimale, in un’ora dovremmo avere un liquido più denso e corposo.

Per ogni litro di mosto ci vorranno 100 gr di amido, pesiamo quindi il nostro liquido d’uva e regoliamo le quantità in base a quanto ne è rimasto in pentola. Setacciamolo pian piano e mescolando spesso con una frusta, in modo che non si creino i grumi.

Continuiamo a mescolare fin quando il composto non assumerà la consistenza di una crema simile al cioccolato. Spegniamo il fuoco ed aggiungiamo la cannella in polvere ed i chiodi di garofano. Facciamo riposare a temperatura ambiente e quando si sarà raffreddato uniamo le gocce di cioccolato e le mandorle tostate e tritate. Versiamo il composto in stampi di alluminio infarinati leggermente di amido, lasciamo asciugare. Questo dolcetto può essere gustato con delle ciambelline, dei biscotti al burro oppure lasciato essiccare al sole e gustato in un secondo momento. Allieterà le nostre merende invernali!