Muffa in casa: i rimedi sono nella dispensa

Muffa in casa: i rimedi sono nella dispensa

di Ivana Tramontano

La muffa può insinuarsi in ogni casa. Il fastidioso fungo si trova più spesso in bagno, sia su una tenda da doccia o nelle fessure tra le piastrelle osui muri. Ecco alcuni semplici consigli per sbarazzarsi della muffa in casa una volte per tutte.

Per affrontare il problema è bene riflettere sul perché appaia in primo luogo, poiché sapere ciò può aiutare a tenerlo a bada in futuro. Esistono diversi modi per ripulire a seconda dell’elemento su cui è cresciuto il fungo.

Se si vuole rimuove la muffa dal tessuto o dai vestiti si consiglia di utilizzare l’aceto di vino bianco per rimuovere le macchie da vecchi vestiti da palestra o su un asciugamano umido. Questo è un trattamento efficace che è sicuro per molti tessuti: puoi diluire l’aceto con acqua e poi applicarlo direttamente sulla macchia, o aggiungere una tazza a un secchio d’acqua e immergere il capo per un po’”.

Se notate che la muffa che si arrampica sui muri, il miglior rimedio è l’uso di candeggina. Applicate un po’ di candeggina su un pennello prima di strofinare l’area interessata fino a quando non è pulita. La candeggina può anche aiutare a rimuovere la muffa dalle piastrelle del bagno. Mescolate tre quarti di una tazza di candeggina a base di cloro con un litro d’acqua e utilizzate un pennello per applicare la miscela su una piccola area alla volta.

Ora che tutta la muffa è stata rimossa, ci sono alcune opzioni su come smettere di farla tornare in casa. Installate un deumidificatore per ridurre l’umidità nell’aria, che impedisce alla muffa di formarsi altrettanto rapidamente. Anche l’apertura della finestra o della porta del bagno durante la doccia può essere di grande aiuto. Quando riscaldi la tua casa, abbassare anche di un paio di gradi il termostato può rivelarsi utile, anche per il portafogli.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post