Maxi sequestro del 2 giugno, sta succedendo in molte città

Nuovo maxi sequestro avviato ieri dai Carabinieri del Nas in Campania nell’ambito di controlli di routine nelle varie attività agroalimentari della zona.

Carabinieri Nas maxi sequestro alimenti Emilia e Lazio dettagli
Carabinieri Nas (Foto Instagram @haccpsystemgroup)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Solo pochi giorni fa davamo comunicazione di una maxi operazione di controllo svolta tra l’Emilia Romagna e il Lazio, più precisamente a Parma, Piacenza, Modena, Reggio Emilia e presso i rioni Monti e Campo de’ Fiori a Roma dove sono state sospese 4 attività complessive per irregolarità sulle vendite e carenze igieniche dei locali.

Qui sono stata riscontrate irregolarità importanti relativamente in termini di rispetto delle norme igienico-sanitarie e la tracciabilità dei prodotti, con immediato sequestro della merce e sanzioni amministrative ingenti per i detentori delle attività.

Lo stesso è avvenuto ieri in Campania, più precisamente ad Avellino, dove i Carabinieri del Nas hanno disposto il sequestro di numerosi prodotti alimentari dopo i controlli effettuati in varie produzioni dolciarie e nel settore agroalimentare, dediti anche alla produzione di alimenti tipici delle festività pasquali.

Vediamo nel dettaglio che cosa è emerso da tali controlli a campione, la salute dei consumatori era a serio rischio.

Maxi sequestro ad Avellino, chiusi una macelleria e un supermercato

La notizia è riportata dal quotidiano online Irpiniareport.it, il quale spiega che sono stati moltissimi i sequestri effettuati dai Nas dopo aver accertato le irregolarità della merce in magazzino.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Addetto controllo qualità
Addetto controllo qualità (Foto di hedgehog94 AdobeStock)

Presso una macelleria sono stati sequestrati 2,5 quintali di alimenti (tra cui prodotti carnei, salumi e formaggi, circa cinquanta confezioni di vino sprovvisti di etichetta, privi delle indicazioni sulla tracciabilità) del valore di oltre 5mila euro.

I Carabinieri hanno disposto l’immediata chiusura di “due laboratori annessi dedicati abusivamente alla produzione di insaccati e formaggi in un contesto di gravi carenze igienico sanitarie rilevate unitamente alla locale Asl“.

Chiuso anche un supermercato comprensivo dei reparti macelleria, gastronomia e del deposito, del valore di circa 600mila euro, a causa di gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali rilevate (anche in questo caso, congiuntamente a personale medico dell’Asl di Avellino).

Sono stati inoltre sequestrati 15 chili di prodotti sia carnei che lattiero-caseari privi di indicazioni sulla tracciabilità.

La lista dei controlli ha portato anche al “sequestro presso un caseificio di 400 kg di burro, 120 kg di caciotte (del valore di oltre 5mila euro)“.

Controlli Nas Sassari Nuoro dettagli filiera ovina
Controlli dei Nas (Foto di @h24notizie.com)

Sospesa “ad horas” una pasticceria per gravi carenze igienico sanitarie dove sono state sequestrati 100 kg di prodotti dolciari (colombe, cesti, uova e altri prodotti di cioccolato). La lista termina infine con la diffida, a seguito di carenze igienico sanitarie, di un ristorante-pizzeria, una pescheria e un negozio di ortofrutta.