Nuovo ritiro alimentare, biotossine oltre i limiti. L’allarme del Ministero

Nelle scorse ore una nuova segnalazione di allerta alimentare relativa alcuni lotti di cozze ritirate per presenza di biotossine oltre i limiti.

Cozze ritirate Ministero biotossine oltre i limiti
Cozze (Foto di Eugenio Cuppone da Pixabay)

Il Ministero della Salute ha pubblicato un avviso di richiamo urgente nelle scorse ore per la presenza di biotossine oltre i limiti per Mitili o Cozze, denominazione di vendita Mytilus Galloprovincialis, prodotte e confezionate da Società Agricola Angelo Mancin.

Le biotossine marine possono resistere anche alle alte temperature rendendo l’alimento pericoloso per la salute dei consumatori.

La loro assunzione provoca tra i vari sintomi la sindrome o intossicazione diarroica da molluschi bivalvi che può comparire dopo mezz’ora dall’ingestione dei molluschi infetti e durano all’incirca per un giorno. Oltre a diarrea intensa e violenti dolori addominali può esserci anche nausea e vomito.

Qual è il lotto ritirato? I dettagli nella normativa ufficiale del Ministero

Ritiro mercato prodotto yogurt rischio chimico
Supermercato (Foto di Oleg Magni da Pexels)

Il lotto di produzione ritirato è il numero 16/08/2021, commercializzato in unità di vendita da 5 kg.

La ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato, nonché nome del produttore, è Società Agricola Angelo Mancin (M/P Orione II 3CI -688) sito nello stabilimento in Viale della Repubblica 147, Località Scardovari di Porto Tolle in provincia di Rovigo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Allerta alimentare, nuovi prodotti da forno ritirati dal mercato: richiamo per rischio fisico

Il motivo del richiamo del ministero della Salute, come si legge nel comunicato del ministero della Salute, è stata la presenza di biotossine marine dsp oltre i limiti di legge.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiamo alimentare urgente, ritiro per uno snack molto noto. Consumatori in allerta

Anche stavolta il consiglio è quello di non consumare il prodotto se già acquistato e riportarlo nel punto vendita per il cambio merce immediato.