Nuovo ritiro dagli scaffali: “Rischio biotossine elevato, attenzione!”

Nuovo ritiro urgente da parte del Ministero della Salute che ha bloccato diversi lotti di vongole nostrane per rischio chimico grave per la salute umana. Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio.

Vongole fresche ritirate Ministero rischio biotossine dettagli
Vongole fresche (Foto di Larry White da Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Continua l’azione del Ministero della Salute e del Rasff che controlla ogni giorno la qualità dei prodotti immessi sul mercato nazionale e preserva la salute dei consumatori con blocchi e ritiri anche precauzionali di alimenti contraffatti o soggetti a rischio chimico o biologico.

Stavolta sotto la lente di ingrandimento è finita un’azienda ittica sarda di Arborea in provincia di Oristano a cui sono stati bloccati moltissimi lotti di cozze contaminate da rischio chimico.

Nello specifico, nella nota si legge la causa del fermo: “Possibile presenza di biotossine algali d.s.p., acido okadaico, sul prodotto del fornitore“.

Per una breve parentesi informativa, ricordiamo che l’acido okadaico è una tossina prodotta da alcune specie di dinoflagellate, in particolare quelle appartenenti ai generi Dinophysis e Prorocentrum, che si agganciano poi in maniera solida a spugne e molluschi. Questo acido è di colore bianco ma è solubile in solventi organici.

È responsabile una volta ingerito, nei casi più gravi, della sindrome diarroica da molluschi bivalvi che richiede l’intervento immediato al pronto soccorso ed il ricovero per la profilassi antibiotica.

Vongole bloccate per rischio chimico, marchio e lotti nel mirino

Il ritiro, come inserito in nota governativa, è precauzionale ma richiede la massima attenzione da parte dei vari consumatori italiani. Se il prodotto fosse già presente in casa si raccomanda vivamente di non consumarlo e di riportarlo nel punto vendita più vicino per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge nazionale in materia.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Controllo qualità di uno stabilimento
Controllo qualità di uno stabilimento (Foto di Ivan Traimak AdobeStock)

Il blocco riguarda le Vongole Veraci Nostrane dell’azienda NIEDDITAS vendute in retine da 1 kg cadauna.

Il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato, nonché il nome dei produttori, è CPA Cooperativa pescatori Arborea con sede dello stabilimento in Loc Corru Mannu Arborea (marchio di identificazione CPA IT37CSMCE).

Vediamo nel dettaglio i lotti bloccati dal Ministero:

  • NS221008-13 del 13/05/2022
  • NS221025-14 del 14/05/2022
  • NS221025-15 e NS221036-15 del 15/05/2022
  • NS221044-16 del 16/05/2022
  • NS221044-17 e NS 221062-17 del 17/05/2022
  • NS221062-18 e NS221067-18 del 18/05/2022
  • NS221079-19 del 19/05/2022
  • NS221079-20 del 20/05/2022

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup 

Il consiglio è sempre lo stessi, quello di leggere con attenzione l’etichetta e prestare massima attenzione a qualsiasi sintomatologia che potrebbe insorgere con l’eventuale assunzione involontaria del prodotto indicato. Consultate immediatamente il vostro medico di base per ogni dubbio.