Ad ogni birra o bicchiere di vino il cervello invecchia: la clamorosa scoperta

Un recente studio pubblicato su “Nature Communications” ha portato ad una clamorosa scoperta: ad ogni birra o bicchiere di vino che beviamo il nostro cervello invecchia di circa 2 anni. Entriamo nel merito dell’argomento e capiamo cosa accade alla nostra mente.

birra vino cervello invecchia
Birra e vino rosso (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Biscotti salati al formaggio più buoni che mai. Con questa ricetta sorprenderai tutti
  2. Salame al cioccolato, ricetta di Cracco. Il tocco dello chef che nessuno si aspettava
  3. Risotto dello stalliere, il piatto della primavera con solo 3 ingredienti. Possono farlo tutti

Un bicchiere di vino o un boccale di birra al giorno sono piacere a cui moltissime persone si lasciano andare non solo durante ricorrenze varie o feste ma anche nella normale quotidianità.

Oltre ad aggiungere quel poco di brio sono bevande altamente gustose al palato con le quali però è sempre meglio non esagerare.

Dopo questa recentissima scoperta però tutto cambierà: uno studio pubblicato sul “Nature Communications” infatti evidenzia la stretta correlazione tra vino, birra e il cervello.

Bevendo queste bevande quotidianamente la nostra mente invecchierà di due anni. Perché questo accade? Andiamo a scoprirlo insieme.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ad ogni birra o bicchiere di vino il cervello invecchia: la clamorosa scoperta

La ricerca è stata effettuata su un campione di 36.000 singoli individui ed ha evidenziato il fatto che bevendo quotidianamente mezza unità di alcolici (vale a dire un bicchiere di vino o mezza pinta di birra), il volume del cervello si riduce considerevolmente.

Il dato poi aumenta se le dosi di alcolico consumato si innalzano ancor di più, bevendo dunque più di un bicchiere di vino al giorno o una pinta di birra.

alcol cervello relazioni
Il cervello umano (TheDigitalArtist da Pixabay)

Oltre poi alla riduzione dell’area cerebrale, un fattore che può preoccupare ancora di più è l’associazione di un invecchiamento di due anni se si passa a due unità alcoliche giornaliere.

La statistica poi aumenta a 3 anni di invecchiamento qualora si innalzassero ancora di più le quantità ingerite nella quotidianità.

Le parole di Gideon Nave, uno degli autori dello studio

Ciò che abbiamo riportato in precedenza sono dati significativi di quanto l’alcol possa causare danni non solo nell’apparato digerente ma anche al sistema cerebrale.

Ovviamente riguardo la scoperta è intervenuto anche Gideon Nave, uno dei principali autori della ricerca affermando: “Questo studio ha esaminato il consumo medio, ma siamo curiosi di sapere se bere una birra al giorno sia meglio che non berne nessuna durante la settimana e poi sette nel fine settimana. Ci sono alcune prove che un consumo elevato concentrato sia peggio per il cervello

cervello alcolici danni
Il consumo di alcolici (Concord90 da Pixabay)

Per ora infatti i ricercatori hanno esaminato unicamente le correlazioni tra cervello ed alcolici senza districarsi nelle relazioni causali che ne derivano. Nonostante ciò bere con troppa frequenza non può che causare danni all’intero organismo.