Olio di girasole, ci sono delle cose che devi assolutamente sapere!

Stiamo parlando di un ingrediente che nel giro degli ultimi anni è divenuto indispensabile nelle nostre cucine: l’olio di girasole, un fido alleato per numerosissime ricette. Andiamo a scoprire tutto ciò che c’è da sapere su questo prodotto analizzando benefici e potenziali effetti collaterali.

olio girasole cosa c'è da sapere
Olio di semi di girasole (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Biscotti salati al formaggio più buoni che mai. Con questa ricetta sorprenderai tutti
  2. Salame al cioccolato, ricetta di Cracco. Il tocco dello chef che nessuno si aspettava
  3. Risotto dello stalliere, il piatto della primavera con solo 3 ingredienti. Possono farlo tutti

Negli ultimi tempi l‘olio di semi di girasole è divenuto quasi un alimento base su cui far forza durante la settimana. Moltissime persone infatti lo usano per ricreare deliziose ricette.

Il prodotto in questione è un olio vegetale derivante dai semi di girasole e contenente 14 grammi di grassi per confezione ma anche alte quantità di Vitamina E.

Ultimamente questo ingrediente sta scarseggiando fortemente all’interno dei supermercati poiché Russia ed Ucraina sono impegnate nel sanguinoso conflitto odierno e rappresentavano il 50% dell’export globale di tale prodotto.

Ma quali sono i benefici di questo olio? E gli effetti collaterali? Andiamo ad analizzare tutto ciò che c’è da sapere in relazione a questo prodotto.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Olio di semi di girasole, tutto ciò che c’è da sapere: i benefici

Come detto in precedenza, contenendo alti livelli di Vitamina E, questo ingrediente rappresenta un potentissimo antiossidante.

Ciò vale a dire che combatte le azioni dei radicali liberi rimandando il più possibile i segni dell’invecchiamento ed evitando malattie come artrite, Alzheimer e formazioni cancerogene.

benefici effetti collaterali olio girasole
Il prodotto in questione (Canva)

Inoltre svolge ottime funzioni a vantaggio della pelle: contrasta le azioni dei raggi UV, velocizza la guarigione delle ferite e combatte le possibili infiammazioni cutanee.

Grazie poi ai suoi bassi livelli di grassi saturi, l’olio di girasole è molto noto per i benefici che apporta al cuore. Difatti oltre a migliorare la circolazione sanguigna, riesce ad abbassare considerevolmente i livelli di colesterolo cattivo favorendo invece quello buono.

Infine è molto consigliato per le persone che soffrono di acne: il liquido in questione riesce alla grande a riequilibrare la pelle e ad evitare la produzione di sebo.

Olio di semi di girasole: gli effetti collaterali

Come ogni cosa esistente nel mondo, anche l’olio di semi di girasole possiede contro e non solo pro. Diversi studi hanno infatti dimostrato come la sua cottura ad alte temperature possa portare a problemi intestinali e dolori articolari. 

Ma non solo: infatti una delle problematiche principali a cui si potrebbe andare incontro è lo stress ossidativo, ovvero una condizione che consiste in una iper-produzione di sostanze chimiche ossidanti. Le conseguenti alterazioni possono interessare cellule e tessuti.

controindicazioni olio semi girasole
Stress (Peggy_Marco da Pixabay)

Infine, possedendo un punto di fumo abbastanza alto, potrebbe risultare nocivo se usato più volte a settimane poiché potrebbe causare formazioni tumorali.