Pane e lievitazione: come capire se l’impasto è pronto per essere…

Pane e lievitazione: come capire se l’impasto è pronto per essere infornato

LA PREPARAZIONE
di Marco

Lievitazione del pane: ecco dei semplici trucchi per capire se l’impasto è pronto per essere infornato. Vediamo insieme cosa fare…

lievitazione pane
Pane e lievitazione: come capire quando infornare

Quanti di voi usano fare il pane a casa? E’ sicuramente una delle lavorazioni più appaganti in cucina. Sentire quel profumo mentre è in forno. E poi, sapere quello che si sta mangiando è il pane che avete fatto con le vostre mani, in tutta sincerità, è un’altra cosa. Certo, magari non lo si può fare tutti i giorni perché un po’ tutti si è presi da tanti impegni e allora molte volte si preferisce comprarlo al supermercato. Tuttavia, per tutti quelli che fanno il pane in casa, ci sono delle linee guida da seguire e, come per tutte le altre ricette, alcuni errori da non commettere. Errori che potrebbero compromettere tutto. In questo articolo vi parleremo di cosa accade durante la lievitazione e cosa può succedere se si sbaglia anche solo un piccolo passaggio.

Pane e lievitazione: gli errori da non commettere

Se siete arrivati alla lievitazione avrete sicuramente già fatto tutti i procedimenti relativi all’impasto. Adesso, è arrivato il momento della lievitazione che è abbastanza complicato. Ogni minimo errore o ‘sbavatura’ in questo processo potrebbero compromettere il lavoro che avete svolto fino ad ora. Innanzitutto, dovete sapere che se avete utilizzato il classico lievito di birra basteranno circa 3 ore. Discorso diverso per la lievitazione con lievito madre che sicuramente sarà più lunga. Ricordate che l’impasto dovrà lievitare ad una temperatura ambiente, ovvero compresa tra i 25 ed i 30 gradi. Nella stanza in cui lo metteremo a lievitare, non ci dovranno essere spifferi di vento. Per cui: finestre e porte chiuse. Di solito, consigliamo di mettere un panno oppure una tovaglia intorno al recipiente.

Come capire se l’impasto è pronto per essere infornato?

La prova più eclatante che certifica che l’impasto sia pronto è il volume: se è raddoppiato, allora è pronto. Tuttavia, potreste provate anche toccando l’impasto. Usante delicatamente i vostri polpastrelli per capire a che punto è: se l’incavo torna pian piano al suo posto, è pronto. Se invece ci mette pochissimo per ritornare nella sua forma, allora dovrete aspettare ancora un po’. Infine, potete provare prendere un piccolo pezzetto di impasto, formare una pallina e metterla in acqua fredda. A questo punto, controllate se viene subito a galla. Se sì, allora potrete correre ad infornare.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post