Coppa del mondo di panettone, il re del Natale 2021 più buono è Made in Svizzera

Alla Coppa del mondo del panettone, che si è svolta, qualche giorno fa, il pasticcere Luca Poncini si è aggiudicato il primo posto. È suo il panettone più buono.

Luca Poncini
Panettoni della Pasticceria Poncini (foto Instagram da poncini1904)

Qualche giorno fa a Lugano si è svolta la gara internazionale di Coppa del mondo di Panettone. Per la sezione panettone al cioccolato il primo premio se l’è portato a casa Luca Poncini, dell’omonima pasticceria.

Nella gara tra i migliori panettoni al mondo a spuntarla è stata Poncini, pasticcere di quarta generazione che proprio in Svizzera, nel canton Ticino ha trovato la sua casa.

Dopo Poncini il podio è italiano

Un podio, tuttavia, che parla italiano. Dopo Poncini, infatti, secondo e terzo posto sono stati assegnati dalla giuria ad artisti culinari italiani: secondo posto per Giuseppe Mascolo di Visciano (Napoli) e medaglia di bronzo per Stefano Ferrante dell’omonima pasticceria a Campomorone (Genova).

luca poncini
Panettoni Poncini (foto da poncini1094)

Luca Poncini non poteva seguire che questa strada qui, quella della pasticceria. Un’attività di famiglia fondata nel lontanissimo 1904 dal bis nonno Augusto e da allora portata avanti da figli, nipoti e pronipoti.

Dal 1985 la Pasticceria Poncini si è specializzata proprio nella realizzazione dei panettoni diventando un punto di riferimento nella zona in cui la produzione avviene, il Canto Ticino svizzero. Da allora l’hanno fatta da padrone la passione per il mestiere e il continuo aggiornamento che l’hanno portato ad essere il migliore al mondo.

Non sono da meno, però, Giuseppe Mascolo di Visciano in provincia di Napoli e Stefano Ferrante di Genova. Il primo è nato e cresciuto in paesino all’estremità della provincia napoletana e la passione per la pasticceria si è manifestata a 11 anni ed è cominciando a frequentare la pasticceria del paese di montagna che la sua storia d’amore con i dolci ha inizio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Il suo è il più buono al mondo. Sal De Riso vince il World Championship

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Poncini (@poncini1904)

Stefano Ferrante, seguito da papà Massimo, si avvicina a questo mondo a 17 anni. Da subito mostra predilezione proprio per la produzione di panettone e con il tempo ha arricchito le sue competenze lavorando con Patrick Roger, uno dei più importanti cioccolatieri di Francia.