Partita Torino-Genoa, sequestrati 40 kg di prodotti scaduti. La denuncia dei Nas

Durante la partita dello scorso 22 ottobre Torino-Genoa i militari dei Nas hanno sequestrato 40 kg di prodotti scaduti allo stadio Olimpico

Stadio Olimpico Grande Torino
Stadio Olimpico Grande Torino (Getty Images)

Allo stadio Olimpico di Torino i militari del Nucleo antisofisticazione sanità hanno scoperto 40 kg di prodotti scaduti che sono stati posti sotto sequestro. I controlli sono avvenuti durante la partita di campionato di Serie A Torino-Genoa terminata 3-2 per i padroni di casa.

I carabinieri hanno denunciato la società “Gerla 1927” che gestisce il catering del club del massimo campionato calcistico italiano per aver dato ai clienti alimenti che non erano conservati bene. Si tratta di cibi che appartengono alla filiera del freddo.

È partito quindi un processo di adeguamento a quello richiesto dai Nas. Inoltre è stata fatta un’altra multa per “locali ritenuti non idonei”, così come scrive “Torino Today”. Quest’ultima ammenda però non riguarda la società di catering.

Torino-Genoa, la società “Gerla 1927” risponde ai Nas

Il presidente della società di catering “Gerla 1927” Roberto Munnia ha risposto con una nota pubblicata dal quotidiano torinese agli ispettori dei Nas.

Torino-Genoa
Torino-Genoa (Getty Images)

“I militari – ha esordito Roberto Munniaavrebbero contestato una interruzione della catena del freddo nei box che contengono il cibo da somministrare ai tifosi: le sale hospitality del Torino Fc vengono aperte un’ora e mezza prima della partita, noi prepariamo i lunch box singolarmente con prodotti freddi che, una volta confezionati, non stanno più nel frigorifero”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Doppio richiamo alimentare, marche e lotti dei wurstel ritirati dagli scaffali

Munnia ha continuato affermando che i prodotti nei lunch box non possono deteriorarsi una volta tolti dal frigorifero. Inoltre sono alimenti che vengono scelti con attenzione. “La contestazione ci pare corretta nella forma ma pretestuosa nella sostanza”, ha proseguito.

In un’altra sala dello stadio Olimpico Grande Torino si stava svolgendo uno show cooking usando la stracciatella di bufala che non è un cibo di facile deterioramento se tenuto per qualche tempo fuori dal frigorifero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gerla 1927 (@gerla1927)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Allerta alimentare, nuovo integratore nel mirino per ossido di etilene. Consumatori in pericolo

In conclusione il presidente di “Gerla 1927” ha detto: “Ci pare che sia stato montato un caso in realtà inesistente perché se c’è una cosa che abbiamo a cuore da sempre è proprio la qualità del servizio e dei prodotti”.