Pasta alla Castrofilippese, una pasta al forno ricca di bontà

La pasta alla Castrofilippese è una pasta al forno un po’ diversa dal solito. Un primo piatto ricco di bontà e facile da fare.

pasta al forno
Pasta al forno (foto da Instagram di @pappa_pink)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Siete in cerca di una ricetta si un primo piatto ricco, gustoso e semplice da fare? Provate allora la pasta alla Castrofilippese, una pasta al forno un po’ diversa dal solito ma che saprà come conquistarvi.

Diversa dal solito perché la pasta è ricoperta da uno strato di cipolle ripassate in padella e non storcete il naso, si tratta di una ricetta che tiene conto dei prodotti e tradizioni culinarie di Castrofilippo, comune siciliano in provincia di Agrigento. Ecco la ricetta.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pasta al forno siciliana

Un ragù ricco e preparato nella maniera tradizionale siciliana che va a condire la pasta a cui si aggiungono poi le cipolle. Vediamo come si prepara la pasta alla Castrofilippese.

ragù tradizonale
Ragù (foto da Pixabay di zjazjazoie)

INGREDIENTI

  • 500 g di rigatoni
  • 500 g di salsicce
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 1 carota
  • 150 g di pecorino grattugiato
  • 1 caciotta
  • 5-6 cipolle
  • Gambo di un sedano
  • Un bicchiere di vino rosso
  • Un bicchiere di vino bianco
  • Sale qb.
  • Olio evo qb.
  • Mazzetto di alloro
  • Pangrattato qb.

PROCEDIMENTO (circa 90 minuti)

Iniziate dalla preparazione del ragù: quindi lavate e pulite la carota e il sedano e insieme ad una cipolla createne un trito. Giro abbondante di olio in pentola e lasciate appassire il trito di verdure, quindi aggiungete le salsicce sbriciolate prive del budello e lasciatele rosolare.

Sfumate con un bicchiere di vino rosso, quindi aggiungete la passata di pomodoro, il sale e il mazzetto di alloro. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa un’ora.

Da parte pulite le restanti cipolle, tagliatele a listarelle quindi e ripassatele in padella con un filo di olio, sale e pepe e il bicchiere di vino bianco. A fine cottura aggiungete una manciata di pecorino grattugiato, quindi tagliate la caciotta a cubetti e mettete da parte.

cipolle
Cipolle a fette (foto da Pixabay di Buntysmum)

Acqua in pentola e fate cuocere la pasta, scolatela al dente, quindi in una terrina mescolatela con il ragù, la caciotta e il pecorino. Mescolate e via in teglia, coprite la pasta con lo strato di cipolle ripassate, quindi aggiungete ancora pecorino, cubetti di caciotta, pangrattato e un filo di olio evo.

Completate la cottura in forno a 200° per 30 minuti.