Pasta fredda alla ratatouille, il piatto leggero che non rinuncia alla bontà

Un po’ ratatouille un po’ primo piatto estivo: è la pasta fredda alla ratatouille. Una ricetta ideale per mantenersi leggeri senza rinunciare alla bontà.

pasta fredda
Pasta fredda con verdure (foto da pexels di engin-akyurt)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La ratatouille è un piatto della tradizione gastronomica della Provance, siamo In Francia. Si tratta essenzialmente di un piatto di verdure stufate e possiamo dire che è una ricetta povera perché nasce come piatto della tradizione campagnola.

Nel mondo la ratatouille si è fatta conoscere al piccolo e grande pubblico grazie al film di animazione omonimo della Disney, dove a presentarla come proprio piatto forte era Remy il topolino protagonista del cartone.

Verdure stufate si diceva pocanzi però perché non provare ad adattare la ricetta al piatto fresco ed estivo per eccellenza? Ecco, quindi, la ricetta della pasta fredda alla ratatouille.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pasta fredda con verdure

La pasta fredda alla ratatouille è un piatto leggero perché le verdure sono grigliate e non fritte, ma soprattutto è una ricetta velocissima.

pulizia delle verdure
Taglio di un peperone (foto da pexels di anna-shvets)

INGREDIENTI

  • 300 g di penne o altro formato di pasta
  • 1 zucchina
  • 1 melanzana
  • 100 g di pomodori
  • 1 peperone
  • Olio extra vergine di oliva qb.
  • Sale fino qb.
  • Basilico qb.
  • Scaglie di parmigiano qb.

PROCEDIMENTO (circa 30 minuti più riposo)

Per preparare la pasta fredda alla ratatouille iniziate pulendo e mondando le verdure, quindi tagliate a rondelle la melanzana e la zucchina e a dadini i peperoni. A questo punto riscaldate una bistecchiera o piastra e arrostite le verdure.

A cottura ultimata mettete le verdure in un piatto e lasciatele raffreddare per bene. Passate poi a lavare i pomodori, asciugateli e tagliateli, lavate anche il basilico e poi mettetelo ad asciugare su di un canovaccio.

Abbondante acqua salata in pentola e ad ebollizione calate le penne e lasciatele cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

penne cotte
Penne in bianco (foto da pexels di jéshoots)

Scoliate la pasta al dente e trasferitela in una ciotola dove la condirete con un filo di olio extra vergine di oliva e lasciate raffreddare.

Quando la pasta sarà ormai fredda unite le verdure grigliate e i pomodori. Aggiustate di sale e condite ancora con l’olio extra vergine di oliva e il basilico. Mescolate per bene e coprite la ciotola con la pellicola per alimenti, riponete in frigo per almeno mezz’ora e prima di consumarla arricchite il piatto con le scaglie di parmigiano.