Pasta di legumi, può sostituire quella di cereali? Facciamo chiarezza

Ultimamente sta spopolando sulle tavole degli italiani e sugli scaffali dei supermercati la pasta di legumi. La domanda che sorge spontanea è la seguente: può sostituire quella classica di cereali? Facciamo chiarezza sull’argomento scoprendo i pareri dei massimi esperti di settore.

pasta legumi
Pasta di legumi (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

La pasta di legumi è realizzata a partire da lenticchie, fagioli borlotti, ceci, piselli e talvolta anche dalla soia. Ultimamente è sempre più persistente sugli scaffali del supermercato e sulle tavole degli italiani.

Si tratta di un’alternativa alla classica pasta di cereali in quanto apporta numerose proteine e possiede ben il 50% in meno di carboidrati.

Grazie al suo retrogusto si sposa alla perfezione con sughi di verdure ma anche con ragù di salsiccia e sughi a base di pesce.

Ma è giusto sostituire la pasta di cereali con quella di legumi? Facciamo chiarezza sull’argomento ascoltando i pareri dei massimi esperti di settore.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pasta di legumi, può sostituire quella di cereali?

Innanzitutto per rispondere alla domanda bisogna scendere nel campo dei valori nutrizionali di tali prodotti. Analizzando la pasta di cereali scopriamo che è composta da:

  • 70 grammi di carboidrati
  • 14 grammi di proteine
  • tra i 2 ed i 10 grammi di fibre (dipende se il prodotto è integrale o meno).
proprietà pasta cereali
Pasta di cereali (Mrdidg da Pixabay)

Al contrario se analizziamo la pasta di legumi (ad esempio quella con lenticchie rosse e piselli) possiamo notare che è composta da:

  • 50 grammi di carboidrati
  • 25 grammi di proteine
  • tra gli 8 ed i 14 grammi di fibre

Tali valori nutrizionali sono molto più assimilabili e sovrapponibili a quelli del legume secco piuttosto che a quelli della pasta di cereali.

La risposta al quesito

Dunque, la pasta di legumi può sostituire quella di cereali? La risposta è negativa in quanto forniscono benefici e proprietà nutrizionali abbastanza differenti.

Cosa fare quindi? Il consiglio che possiamo offrirvi è quello di consumare entrambe le tipologie dimezzando i quantitativi.

Se ad esempio dovete cucinare 100 grammi di pasta, potrete farlo nella seguente maniera: 50 grammi di pasta di cereali (grano, farro, orzo ecc.) e 50 grammi di pasta di legumi (ceci, piselli, fagioli ecc.)

Una ricetta super consigliata per fare questo mix di sapori è ad esempio pasta con lenticchie e grano condita da zucchine e scaglie di parmigiano. 

pasta zucchine parmigiano
La ricetta consigliata (Canva)

Ora dunque avete a disposizione tutte le conoscenze necessarie per districarvi nel mondo aggrovigliato dei primi piatti: usate con cura tali raccomandazioni.