Il pasticciotto nella ricetta originale leccese, una delizia tutta da provare!

Specialità tipica pugliese il pasticciotto è famoso e sempre apprezzato. Ecco la ricetta originale leccese per prepararlo come vuole la tradizione e gustare tutta la bontà classica di questo dolce delizioso.

pasticciotto leccese ricetta originale
Pasticciotto leccese (Instagram@sonia_gorga)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Mousse ai frutti di bosco, l’irresistibile dessert da fare con soli 3 ingredienti
  2. Allerta pollo per Salmonella: Altroconsumo lancia l’allarme, ecco le marche da non comprare
  3. Spiedini di pollo e verdure grigliate, chef Barbieri ha un asso nella manica. #SiFaCosì

Il pasticciotto pugliese, in particolare leccese, perché Lecce è per eccellenza la città che produce questo dolce buonissimo, rappresenta la colazione salentina ed è emblematico della pasticceria del luogo.

Si tratta di un dolcetto composto da un guscio di pasta frolla all’interno del quale è racchiuso un ripieno di crema pasticcera. Viene cotto in forno ed è un prodotto abbastanza antico.

Sembra infatti che nasca a Roma nel XVI secolo ma arrivi in Puglia alla fine dell’800 per poi avere un’ampia diffusione per tutto il secolo successivo tanto da diventare sempre più conosciuto e amato.

È caratterizzato da una forma ovale e da una cupola che assume in forno un colore ambrato. Il guscio è fragrante e il cuore cremoso.

Oltre all’uso di consumarlo a colazione, è un dolcetto che si fa gustare anche in altri momenti della giornata, per merenda, per una pausa dolce pomeridiana accompagnato da tè o caffè, e spesso viene servito come prodotto tipico anche a fine pasto.

Come avviene per tante preparazioni diventate famose e storiche anche per il pasticciotto ci sono diverse varianti che si diversificano da luogo a luogo.

In questa ricetta ci occupiamo di conoscere e approfondire l’originale versione leccese. Bisogna munirsi degli appositi stampi, che servono per dare la forma tipica e inserire la pasta frolla riempita di crema e ricoperta per formare la classica cupoletta.

Ingredienti e preparazione del pasticciotto leccese

Il pasticciotto si può conservare in frigorifero, data la presenza della crema, posto dentro un contenitore a chiusura ermetica. Si mantiene bene fino ad un massimo di 3 giorni.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

pasticciotto leccese ricetta originale
Crema pasticcera (Pinterest@annamariabraga.blogo.com)

INGREDIENTI ( per 6 pasticciotti)

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 120 g di strutto
  • 2 uova intere
  • 1 pizzico di sale
  • 5 g di lievito per dolci
  • 500 g di crema pasticcera
  • Zucchero a velo q.b. (facoltativo)

PREPARAZIONE (75 minuti circa)

Per cominciare questa preparazione la prima cosa da fare, usando una planetaria, è versare la farina, lo zucchero, 1 uovo, il lievito e il sale e iniziare ad impastare.

Bisogna ottenere un impasto liscio ed omogeneo, quindi avvolgerlo nella pellicola e metterlo a riposare in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo preparare la crema pasticcera e una volta pronta coprirla con la pellicola a contatto e lasciarla raffreddare completamente.

Trascorso il tempo di riposo della pasta frolla riprendere l’impasto e  stenderlo con il mattarello e ricavare una pasta dello spessore di 2 mm circa.

Poi imburrare gli appositi stampi per pasticciotti, che devono avere una dimensione da 10 x 6 cm, e rivestirli con una parte di pasta frolla.

A questo punto riempirli fin quasi al bordo con la crema pasticcera. Infine coprire con la rimanente pasta frolla e spennellare con l’altro uovo leggermente sbattuto.

Non rimane che infornare e cuocere in forno statico a 200° per 25 minuti circa.

pasticciotto leccese ricetta originale
Pasticciotti a colazione (Instagram@bellavista_bed_and_breakfast)

Durante la cottura bisogna controllare i pasticciotti di tanto in tanto per assicurarsi che non assumano un colore troppo acceso e quindi non rischino di bruciarsi. Se si vuole, cospargere di zucchero a velo.