Peperoni in Agrodolce (Vegetariana)

PREPARAZIONE: 10 minuti COTTURA: 25 minuti
DIFFICOLTA': Facile COSTO: Basso
Peperoni in Agrodolce (Vegetariana)
LA PREPARAZIONE

 

1

Per preparare i peperoni in agrodolce iniziate a riunire in una pentola dal fondo spesso aceto di mele, zucchero e sale. Mettete la pentola sul fuoco, mescolate e fate sciogliere lo zucchero, quindi attendete che giunga ad ebollizione.

2

Nel frattempo lavate bene i peperoni, asciugateli e tagliate a metà, poi eliminare il picciolo, i semi e i filamenti interni. Infine tagliateli a striscioline.

3

Quando la miscela agrodolce a base di aceto bolle immergetevi i peperoni, copriteli con il coperchio e lasciateli cuocere coperti per 20-25 minuti (o poco più in base alla carnosità dei peperoni), mescolandoli ogni tanto. Quando sono cotti scolateli con un colino, raccogliendo il liquido di cottura in una ciotola e lasciateli raffreddare completamente (almeno 2-3 ore)

4

Solo quando saranno completamente freddi invasate i peperoni alternandoli con qualche fogliolina di timo. Arrivate ad 2cm dal bordo dei vasetti, poi riempiteli con il liquido di cottura (anch’esso raffreddato) ricoprendoli bene ed arrivando ad 1cm dal bordo. Verificate che non si siano formate delle bollicine d’aria, nel caso fatele risalire in superficie.

5

Una volta pronti chiudete i vasetti con i loro coperchi e se dovete conservarli a lungo procedete alla sterilizzazione. Mettete i vasetti in una pentola, separandoli da un telo (per evitare rotture dovute al movimento che questi avranno in cottura), riempite la pentola d’acqua fino senza arrivare ai tappi, portate a bollore e fate bollire i vasetti per mezz’ora.

6

Lasciateli poi raffreddare nell’acqua. Una volta pronti verificate che si sia creato il sottovuoto: se avete utilizzato le capsule verificare premendoli di non sentire il classico “click-clack”. I peperoni così preparati saranno ancora più buoni se consumati dopo 2-3 settimane.
Sweet and Sour Chinese food

Attiva modalità lettura
INGREDIENTI

Fai il login e salva tra i preferiti questo post