Pinoli, proprietà e benefici di questi piccoli alleati della salute

Semi commestibili, versatili e ricchi di proprietà benefiche. Vediamo quali sono i benefici, gli usi e le controindicazioni.

Pinoli proprietà benefiche dettagli salute
Pinoli (Foto di Waldrebell da Pixabay)

I pinoli sono dei piccoli semi che si trovano in autunno ed inverno all’interno delle pigne prodotte da Pinus pinea che cresce in Europa alle medie latitudini. Soprattutto nei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo sono ampiamento consumati in quanto rientrano nella categoria “frutta secca”. Possono essere mangiati freschi, oppure usati per la preparazione del pesto o per guarnirci i dolci.

Le proprietà benefiche di questi semi sono stra note fin dall’antichità, tanto che nomi illustri della letteratura li hanno più volte elogiati nelle loro opere: Plinio diceva che sono dissetanti e combattono l’acidità di stomaco, mentre Ovidio li definiva afrodisiaci. Vediamole tutte nel dettaglio.

Pinoli: proprietà e benefici per la salute

Ci sono 673 kcal in 100 g di pinoli (85% grassi, 7% carboidrati, 55 proteine) quindi non sono consigliati per chi soffre di diabete e obesità, oppure semplicemente a chi soffre di allergia alla frutta secca. Il resto invece sono tutte proprietà benefiche che proviamo ad illustrare.

Pinoli proprietà benefiche dettagli salute
Insalata mista con pinoli (Foto di Stephanie Albert da Pixabay)

I pinoli contengono acido linoleico (omega 6), fibre, vitamine PP, B2, B1, K, C, J, B3, B5, B6, A ed E, beta-carotene, luteina e zeaxantina, amminoacidi essenziali e sali minerali in buona quantità (calcio, ferro, fosforo, magnesio solo per citarne alcuni).

Sono anche indicati per chi soffre di intolleranza e allergia al glutine visto che ne sono privi. Le loro proprietà sono davvero molte, vediamo di fare chiarezza:

  • Contrastano l’ipercolesterolemia;
  • Aiutano a mantenere stabile la pressione sanguigna e grazia alla presenza dell’arginina proteggono le arterie da possibili grumi e coaguli;
  • Sono energizzanti ed aiutano a contrastare stress e stanchezza;
  • Alleati naturali contro l’invecchiamento grazie al loro potere antiossidante;
  • Proteggono la vista perché ricchi di luteina;
  • Grazie all’alto livello di fibre favoriscono la regolarità intestinale e aiutano anche a combattere gli attacchi di fame nervosa;
  • Alleviano i dolori mestruali e la sindrome premestruale grazie al magnesio;
  • Grazie al ferro presenti in abbondanti dosi sono consigliati per chi soffre di anemia mediterranea;
  • Rafforzano denti e le ossa grazia al fosforo, calcio e zinco che possiedono.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Come cucinare la zucca: la ricetta che conoscono in pochi

Quanti mangiarne però al giorno per non eccedere nelle calorie? La quantità giornaliera consigliata è di 5-7 pezzi, che corrispondono a 30 g da accompagnare però sempre ad uno stile di vita sano ed equilibrato.