Pinsa con zucca, tartufo e lardo, condimento speciale per una cena coi fiocchi

Piatto veloce, facile e sfizioso? Provate la pinsa con tartufo, zucca e lardo; sapori decisi ma che insieme stanno divinamente.

pinsa con zucca
Pinsa con zucca (foto da pinterest di @ornellascofano)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Non è né pizza né focaccia, ha la forma ovale ed è romana. è ovviamente la pinsa la protagonista di questa ricetta. Si tratta di un lievitato unico nel suo genere. Il nome deriva dal latino pinsere che vuol dire allungare e richiama quindi la forma del lievitato.

Molti ritengono che sia l’antenata della pizza napoletana, in realtà rientra di più nel mondo delle focacce; inoltre, forma a parte, le differenze tra la pizza e la pinsa sono parecchie. La prima è nazional popolare, anzi vero e proprio simbolo della cucina italiana nel mondo, la seconda è molto più diffusa a livello locale, proprio nella zona romana.

E poi gli impasti; solitamente realizzato con un solo tipo di farina quello della pizza, l’impasto della pinsa prevede almeno due farine e l’utilizzo di molta più acqua e quindi di base lunghe ore di lievitazione.

La pinsa può diventare facilmente un salvacena però se si decide di acquistare la base già pronta, qui ve la proponiamo con zucca, tartufo e lardo. Una pinsa autunnale, dai sapori decisi ma delicati e che insieme sanno unirsi in maniera divina.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pinsa ricetta autunnale

Questa è la stagione della zucca, ma anche quella del tartufo quindi perché non unirli e dare vita ad un piatto godurioso e sfizioso? Ecco come si prepara.

pinsa alla zucca
Trancio di zucca (foto da pinterest di gate74)

INGREDIENTI

  • 4 basi per pinsa (se volete prepararla in casa qua trovate la nostra ricetta
  • 200 g zucca gialla
  • 1/2 cipolla bianca
  • 200 g lardo di Colonnata
  • 800 g mozzarella di bufala campana DOP
  • 80 g tartufo nero
  • Sale e pepe qb.

PROCEDIMENTO (circa 25 minuti)

Eliminate la buccia della zucca, tagliatela a dadini e lavatela, quindi fatela cuocere in un padella con olio evo e cipolla tritata. Quando si sarà ammorbidita, dopo circa 15 minuti, toglietela dal fuoco e  aiutandovi con un minipimer o con un frullatore, rendetela una purea aggiungendo anche sale, pepe e un cucchiaio di olio.

Preriscaldate il forno al massimo della potenza, affettate la mozzarella e disponetela sulle basi della pinsa già preparate, quindi infornate e lasciate cuocere giusto 5 minuti.

tartufo
Tartufo nero (foto da pixabay di Uzan)

Estraete la pinsa e conditela immediatamente con il lardo tagliato a fette sottili, in questo modo sembrerà quasi sciogliersi, poi aggiungete anche la crema di zucca e il tartufo nero affettato. Aggiungete qualche rametto di rosmarino a decorazione e servitela ben calda.