Pizza, 3 cose da sapere assolutamente per godersela al meglio

Di pizza non se parla mai abbastanza: ecco perché oggi vi forniamo 3 cose da sapere assolutamente in modo da godersi al meglio questo piacere irrinunciabile.

3 cose da sapere pizza
Pizza margherita appena uscita dal forno (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Biscotti salati al formaggio più buoni che mai. Con questa ricetta sorprenderai tutti
  2. Salame al cioccolato, ricetta di Cracco. Il tocco dello chef che nessuno si aspettava
  3. Risotto dello stalliere, il piatto della primavera con solo 3 ingredienti. Possono farlo tutti

La pizza in Italia non è un alimento ma un vero e proprio culto: guai a trattarla in malomodo in presenza di un italiano.

Quando sentiamo che all’estero la condiscono con alimenti del tutto fuori portata come ketchup o ananas, rabbrividiamo profondamente.

Stiamo parlando del cibo più amato dagli italiani secondo i dati Istat, il quale però cela ancora misteri che non tutti sanno dopo centinaia di anni dalla sua prima comparsa.

Per questo motivo oggi andiamo a scoprire 3 cose da sapere assolutamente sulla pizza per godere al meglio di questo piacere indispensabile.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Numero 1) Preferiscila con lievito madre ed a lenta lievitazione

Prima di ordinare il vostro gusto preferito in pizzeria leggete con accuratezza il menù. Su esso infatti sono riportate tutte le indicazioni con le quali la pizza viene preparata.

Uno di questi punti è sicuramente la durata della lievitazione ed il tipo di impasto con cui è realizzata.

curiosità pizza
Margherita e pachino dal cornicione alto (MatteoPhotoPro2020 da Pixabay)

Qualora sceglieste la combinazione di questi due fattori, la vostra pizza risulterà molto più leggera e molto più facile da digerire.

Direte dunque addio a notti insonni nelle quali sentirete l’alimento lievitare nella vostra pancia. Potrete godervi così questo piacere senza rimorsi e paure.

Numero 2) Preferiscila con farina integrale

Questo non solo perché presenta un indice glicemico molto più basso ma anche perché presenta una distribuzione di nutrienti molto più organizzata.

La farina integrale infatti possiede più proteine, più sali minerali, più fibre e una quantità di amido considerevolmente minore.

Per i più scettici, state tranquilli: il sapore della vostra pizza preferita rimarrà inalterato ma il vostro organismo riceverà benefici molto più marcati.

Numero 3) Attenzione agli ingredienti

Infine bisognerà stare molto attenti agli ingredienti da inserire sopra la vostra pizza per insaporirla. Meglio evitare salumi, affettati o wurstel in quanto sono carni processate, ricche di sale e molto caloriche.

evitare pizza affettati salumi
Pizza con salame (denithy da Pixabay)

Meglio preferire come condimento delle verdure in quanto apportano maggiori fibre e vitamine e minori calorie.

Seguendo dunque questi 3 consigli potrai mangiare la tua pizza senza paure riguardanti peso e cattiva digestione, non rinunciando dunque a un cult della cucina italiana.