Pizzeria cerca personale, l’annuncio fa il giro dei social. Motivo unico senza precedenti

Si sa che in tempo di crisi del personale tutto è concesso. Sono però in molti a chiedersi quanta verità ci sia o no nell’annuncio lanciato ieri dal titolare della pizzeria leccese. 

Offerte di lavoro
Offerte di lavoro (Foto Instagram)

Il Covid e l’emergenza sanitaria hanno messo l’economia non poco in crisi, soprattutto quella della ristorazione che da sempre vive con contratti stagionali che però danno da vivere a milioni di ragazzi (e meno ragazzi) lungo tutta la Penisola.

Le chiusure forzate dei locali hanno però allontanato i giovani da questo settore alla ricerca di attività online che permettessero loro di lavorare in remoto senza bisogno di spostarsi.

Per questo ora che la situazione sta lentamente tornando alla normalità la penuria di forza lavoro inizia a farsi abbondantemente sentire e sulle saracinesche di ristoranti, pizzerie e paninoteche iniziano a far capolino annunci di lavoro e scritte “Cercasi personale”.

Non pare però esserci grande offerta, non si capisce se è mancanza di vogli di lavorare oppure effettivamente è diminuita la quantità di persone che hanno scelto questa strada per portare a casa lo stipendio.

Il titolare di una pizzeria di Lecce ha quindi scelto di scrivere un annuncio fuori dalla sua struttura – poi pubblicato anche sui social –  in cui invita tutti a mandare la candidatura per entrare nella sua squadra.

Pizzeria cerca personale: «Anche svogliato e maleducato»

Peccato che l’annuncio sia un chiaro esempio di messaggio ironico che vuole scherzare sulla questione della forza lavoro sotto pagata, spesso priva di contratto. E, ricordiamo, a cui è richiesta una formazione tecnica e professionale che molte volte manca proprio per via della giovan età dei candidati.

Pizza
Pizza farcita (Foto di MatteoPhotoPro per Pixabay)

Il protagonista della vicenda è Marco Paladini, titolare della pizzeria I Paladini che gestisce insieme al fratello Stefano, nel quartiere Stadio di Lecce.

L’annuncio provocatorio infatti recita: “Cerco personale che non sappia fare nulla, va bene anche svogliato maleducato e di qualsiasi presenza. Per i giorni lavorativi: decidete voi!”, scrive Paladini, lanciando la provocazione che è già diventata virale.

Pone quindi l’accento sulla carenza di personale che però sempre più spesso non accetta per il lavoro davvero intenso e le paghe che non arrivano a 50 euro al giorno e in cui a volte manca anche un contratto in regola.

Anche il presidente dei maestri pizzaioli gourmet salentini di Confcommercio, intervistato da Il Quotidiano di Puglia, conferma la difficoltà di trovare personale sottopagato o con la voglia di mettersi in gioco. Un problema ormai dilagante in tutto il settore della ristorazione nazionale, non solo nel Sud Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La pizza surgelata con bastoncini di pesce fritti è realtà: dal primo aprile in commercio

Si presentano in pochi e quelli che lo fanno non hanno esperienza e quindi gli viene offerto di meno oppure ne hanno ma non vogliono essere assicurati perché percepiscono il reddito di cittadinanza. In questo modo non riusciamo a chiudere la squadra”.

Ce la farà Paladini a trovare personale? Noi di CheCucino indagheremo e vi terremo aggiornati sul tema.