Pizzoccheri della Valtellina

PREPARAZIONE: 40 minuti COTTURA: 20 minuti
Pizzoccheri della Valtellina: la preparazione

PRESENTAZIONE

I pizzoccheri della Valtellina sono un primo piatto tipico valtellinese (Lombardia) e dell’Italia settentrionale in generale.

E’ un piatto a base di patate bollite, verza, verdure a pezzi e formaggio da servire ben caldi, soprattutto durante le fredde giornate inverali.

Facile da preparare, richiede poco tempo per la preparazione ed è un piatto molto salutare per l’organismo.

ThinkstockPhotos-479958718

INGREDIENTI

  • 150 gr di farina di grano saraceno
  • 75 gr di farina
  • Un uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • Un pizzico di sale

Per il condimento:

  • 400 gr di verza
  • Una patata
  • 4 foglie di salvia
  • 140 gr di fontina
  • 100 gr di burro
  • Una cipolla
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Mescolate le due farine, disponetele a fontana, aprite al centro le uova, aggiungete un po’ di acqua tiepida, due cucchiai di latte e un pizzico di sale. Impastate in modo molto veloce fino ad ottenere una pasta omogenea, ben soda e liscia. Avvolgetela in un canovaccio pulito e lasciatela riposare mezz’ora.

Intanto lavate e pulite la verza, tagliatela a striscioline, poi pelate la patata e fatela a pezzetti. Mescolate il tutto in un tegame, coprite con l’acqua, salate, aggiungete un pizzico di pepe e cuocete per 20 minuti: la verza deve essere ben cotta e la patata quasi sfatta.

In tre tegamini diversi fate appassire e dorare nel burro rispettivamente la cipolla tagliata a fettine sottili, l’aglio e la salvia.

Con la pasta fate una sfoglia non troppo sottile, tagliatela a fettuccine larghe un centimetro e lunghe circa un palmo e mettetele nel tegame dove stanno bollendo le verdure. Dopo cinque minuti spegnete, scolate tutto insieme su un grande piatto e condite con i tre burri caldi. Mescolate con cura.

Sul fondo di una zuppiera mettete un po’ di verdura e pizzoccheri, sopra uno strato di fontina tagliata a fettine, cospargete con abbondante parmigiano grattugiato e continuate così a strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Servite ben caldo i vostri pizzoccheri della Valtellina e… buon appetito a tutti!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post

Pizzoccheri della Valtellina

Pizzoccheri della Valtellina
LA PREPARAZIONE

PRESENTAZIONE

I pizzoccheri della Valtellina sono un primo piatto tipico valtellinese (Lombardia) e dell’Italia settentrionale in generale.

E’ un piatto a base di patate bollite, verza, verdure a pezzi e formaggio da servire ben caldi, soprattutto durante le fredde giornate inverali.

Facile da preparare, richiede poco tempo per la preparazione ed è un piatto molto salutare per l’organismo.

ThinkstockPhotos-479958718

INGREDIENTI

  • 150 gr di farina di grano saraceno
  • 75 gr di farina
  • Un uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • Un pizzico di sale

Per il condimento:

  • 400 gr di verza
  • Una patata
  • 4 foglie di salvia
  • 140 gr di fontina
  • 100 gr di burro
  • Una cipolla
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Mescolate le due farine, disponetele a fontana, aprite al centro le uova, aggiungete un po’ di acqua tiepida, due cucchiai di latte e un pizzico di sale. Impastate in modo molto veloce fino ad ottenere una pasta omogenea, ben soda e liscia. Avvolgetela in un canovaccio pulito e lasciatela riposare mezz’ora.

Intanto lavate e pulite la verza, tagliatela a striscioline, poi pelate la patata e fatela a pezzetti. Mescolate il tutto in un tegame, coprite con l’acqua, salate, aggiungete un pizzico di pepe e cuocete per 20 minuti: la verza deve essere ben cotta e la patata quasi sfatta.

In tre tegamini diversi fate appassire e dorare nel burro rispettivamente la cipolla tagliata a fettine sottili, l’aglio e la salvia.

Con la pasta fate una sfoglia non troppo sottile, tagliatela a fettuccine larghe un centimetro e lunghe circa un palmo e mettetele nel tegame dove stanno bollendo le verdure. Dopo cinque minuti spegnete, scolate tutto insieme su un grande piatto e condite con i tre burri caldi. Mescolate con cura.

Sul fondo di una zuppiera mettete un po’ di verdura e pizzoccheri, sopra uno strato di fontina tagliata a fettine, cospargete con abbondante parmigiano grattugiato e continuate così a strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Servite ben caldo i vostri pizzoccheri della Valtellina e… buon appetito a tutti!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post