Plumcake alle banane

PREPARAZIONE: 30 minuti COTTURA: 50 minuti
Plumcake alle banane: la preparazione

PRESENTAZIONE

Il plumcake alle banane o banana bread è un delizioso dolce di origine anglosassone, molto apprezzato anche dalle nostre parti, che può essere ulteriormente aromatizzato con della cannella in polvere o gocce di cioccolato o nocciole tritate da aggiungere nell’impasto. E’ un dolce morbido e sostanzioso, semplice da preparare, che richiede l’utilizzo di banane ben mature per avere un prodotto finale di sicuro successo. Può essere servito sia che freddo che leggermente riscaldato, a colazione o come spuntino pomeridiano, magari accompagnato da una calda tazzà di tè o, al mattino, da una bella tazza di latte. Il plumcake alle banane saprà stupire grandi e piccini.

ThinkstockPhotos-469666007

INGREDIENTI

  • 125 gr di farina di farro
  • 145 gr di farina
  • 3 banane
  • 80 ml di olio extravergine d’oliva
  • 115 gr di gocce di cioccolato
  • 125 ml di yogurt di soia
  • 200 ml di latte di avena
  • Una bustina di lievito
  • La buccia grattugiata di due limoni
  • Un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 180°.

In una terrina unite le farine setacciate, lo yogurt, il lievito, il sale e le banane sbucciate.

Dopo aver bene schiacciato le banane con una forchetta, iniziate ad amalgamare gli ingredienti con lo sbattitore a mano o elettrico.

Aggiungete l’olio, il latte, la buccia grattugiata dei limoni e mescolate bene per ottenere un composto senza grumi.

Infine unite le gocce di cioccolato e mescolate con una spatola o con un cucchiaio di legno.

Versate l’impasto in uno stampo da plumcake leggermente unto con dell’olio dal sapore neutro ( semi di girasole,mais oppure riso), infarinatelo e cuocete il dolce per 50 minuti.

A fine cottura infilate uno stecchino direttamente nell’impasto e cuocete per altri 10 minuti se lo stecchino dovesse risultare umido.

Sformate il plumcake alle banane solo quando sarà completamente raffreddato. Buon appetito e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post