Polpette della nonna: l’ingrediente segreto che le rende speciali

Polpette della nonna: l’ingrediente segreto che le rende speciali

LA PREPARAZIONE
di Vittoria D'Angelo

Le fantastiche polpette della nonna: scopriamo insieme l’ingrediente segreto che le rende così speciali e soprattutto inimitabili 

Polpette della nonna: l'ingrediente segreto che le rende speciali
Polpette della nonna: l’ingrediente segreto che le rende speciali (pixabay)

Di nonna ce n’è una sola e noi nipoti lo sappiamo bene. Svegliarsi la domenica mattina con l’odore del ragù o delle polpette fritte decisamente non ha prezzo . Quante volte abbiamo provato a replicare noi stessi quelle stesse ricette, oppure a farle replicare alla mamma, ma ovviamente non è stata la stessa cosa? Beh sicuramente tante, perché la mano delle nonne è decisamente inimitabile, ma in loro soccorso oltre alla bravura occorre anche l’amore. Perché si sa, oltre alla bravura, è l’amore che ci si mette a cucinare un piatto a renderlo così speciale.  Ma adesso andiamo a scoprire insieme un ingrediente segreto che moltissime nonne usano e che rendono le loro polpette tanto speciali e gustose.

Ingredienti:

  • 500 gr di carne macinata che maggiormente preferite
  • 400 gr di pane secco
  • latte quanto basta
  • 1 pizzico di pepe
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 1 pizzico di prezzemolo
  • 3 cucchiai di parmigiano 

Polpette della nonna: l’ingrediente segreto che le rende speciali

Le polpette della nonna sono davvero speciali, proprio per il gusto intenso che hanno e diciamocelo con molte sincerità, a chi non piace quella crosticina croccante che si forma intorno alle polpette quando vengono fritte?! Magnifico! Ma vediamo insieme tutti i passaggi… Innanzitutto mettete in una bella ciotola ampia il pane in ammollo nel latte, che è il vero ingrediente segreto della ricetta, è lui il responsabile di tanta bontà! poi in un’altra ciotola ponete tutti gli ingredienti sopra elencati Una volta che il pane sarà bello morbido strizzatelo e sminuzzatelo finemente compresa la buccia, all’interno della ciotola. Adesso mischiate energicamente il tutto e lasciate riposare l’impasto per una mezz’oretta. Adesso formate delle belle palline e mettetele a friggere in n pentolino molto stretto e alto, affinché la frittura sia bella omogenea su tutti i lati.

LEGGI ANCHE:Zucca e patate, le polpette che non avete mai assaggiato: ottime anche al forno!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post