Pop corn incastrato nei denti: dall’infezione all’intervento a cuore aperto

Pop corn incastrato nei denti: dall’infezione all’intervento a cuore aperto

LA PREPARAZIONE
di Marco

Pop corn incastrato nei denti: Adam viene sottoposto operazione a cuore aperto, un vero e proprio incubo

Pop corn denti
Pop corn incastrato nei denti: infezione ed operazione a cuore aperto

Doveva essere una semplice serata a casa, sul divano, a guardare un film sgranocchiando dei popcorn con la propria fidanzata. Ma è successo, invece, l’impensabile. E’ la storia di Adam Martin che lascia tutti di stucco e ci fa rendere conto di quanto può essere ‘fastidioso’ un semplice pop corn. Ad Adam è rimasto incastrato nei denti e di lì in poi è stato un divenire di eventi spiacevoli. Ha provato a rimuoverlo in tutti i modi, forse, esagerando un po’: ha provato con il tappo di una penna e persino con un chiodo ma… niente. Ad un certo punto si è rassegnato ed ha lasciato perdere. Intanto, però, la gengiva cominciava a prendere infezione. Ha fatto le analisi del sangue e gli sono stati somministrati degli antibiotici, ma le sue condizioni non miglioravano.

Pop corn incastrato nei denti: dall’infezione all’intervento chirurgico, un vero e proprio incubo

A quel punto, Adam è andato al Royal Cornwall Hospital e la situazione è peggiorata. Infatti, è stata scoperta anche la presenza di uno strano ematoma sul piede e un dolore alla gamba. I medici hanno così scoperto che era in corso un’infiammazione dell’endocardio, la membrana di rivestimento interna del cuore. Insomma, un vero e proprio incubo per Adam Martin che, in effetti, voleva solo mangiare dei popcorn mentre guardava un film tranquillamente sul proprio divano. “I dottori mi hanno detto che se non fossi andato dal mio medico, sarei probabilmente morto nel giro di tre giorni – le sue parole al sito Cornwall Live -, perché l’infezione mi ha completamente distrutto le valvole cardiache. Sentivo che c’era qualcosa di grave perché dormivo tanto, avevo dolori dappertutto e non stavo affatto bene”. Adam è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico il 21 ottobre scorso: un’operazione a cuore aperto di sette ore con cui i medici hanno sostituito la valvola aortica e riparare la valvola mitrale. “Se fossi andato dal dentista, tutto questo non sarebbe successo – ha spiegato il pompiere – . È stata l’esperienza peggiore della mia vita e di certo non mi avvicinerò mai più ai popcorn”.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post