“Possibile presenza di frammenti di vetro”: noto tiramisù al caffè tolto dagli scaffali

Si tratta di un ritiro preventivo che il Ministero ha svolto nei giorni a cavallo del Ferragosto per evitare drammi inutili. Vediamo nel dettaglio l’azienda coinvolta nel blocco urgente. 

Fare la spesa al supermercato (Foto di Alfons Photographer AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il richiamo prima di finire in Gazzetta Ufficiale sul sito del Ministero della Salute alla sezione salute.gov.it, è stata comunicata dalla stessa azienda produttrice che sul proprio portale ha dato l’avviso urgente di ritiro.

Ecco cosa si legge:

A seguito del processo di controllo qualità nei siti produttivi, comunica di aver riscontrato un lotto di vetri con isolati casi di scheggiature. Al fine di eliminare il rischio di possibili frammenti presenti nel prodotto finito e di applicare la massima priorità alla tutela del consumatore, l’azienda ha disposto il richiamo preventivo del prodotto“.

L’azienda ha visto necessario fare anche un precisazione in merito:

Ingerire involontariamente corpi estranei come frammenti di vetro può causare serie lesioni a bocca, gola e tratti dell’apparato digerente”

Prodotti con lotto di produzione differente non sono interessati al richiamo in quanto non soggetti al rischio in oggetto. Entriamo nel merito del blocco dagli scaffali.

Tiramisù tolto dagli scaffali, marchio e lotti nel mirino

Bontà Divina è un marchio della società Emmi Dessert Italia, parte di Emmi Group, azienda con decennale esperienza nel mondo dei dessert. con sede a Gattico-Veruno (Novara).

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Selezione Bontà Divina - Tiramisù al caffè 85 gr ritirato commercio dettaglio
Comunicazione aziendale (screen www.bontadivina.it)

La denominazione di vendita è Tiramisù al caffè Bontà Divina, venduto in 1 confezioni da 85 g. I lotti soggetti al ritiro sono il C27922 con scadenza 31/8/2022 e il D04922 scadenza 08/09/2022.

Il nome del produttore e il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Emmi Dessert Italia Spa via Cassina 5, 22030 Lasnigo (Como).

Nella nota aziendale si legge anche quanto segue relativamente il comportamento da attuare nel caso nel frigo di casa ci fosse già il prodotto in questione:

“Visto che tale potenziale rischio relativo alla salute non può essere escluso, Emmi Dessert Italia raccomanda, qualora acquistato un prodotto dei lotti interessati, di NON consumarlo e di restituirlo al punto vendita di acquisto“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup 

L’azienda nel proprio menù di vendita annovera anche la presenza di moltissimi altri dolci al cucchiaio in vaschetta, ma in questi non è stato riscontrato alcun elemento sospetto.

Si invita la popolazione a non creare inutili allarmismi e di affidarsi alle comunicazioni pubbliche rese ufficiali solo in Gazzetta del Ministero.