Primi piatti gourmet: le ricette per stupire i vostri ospiti

Primi piatti gourmet: le ricette per stupire i vostri ospiti
LA PREPARAZIONE

Avete mai pensato di proporre ai vostri ospiti dei primi piatti gourmet per le vostre cene tra le mura domestiche? Beh, se proprio volete stupire i vostri amici o parenti, potete provarci con qualche piatto elaborato. Un piatto che dia soddisfazione non solo al palato, ma anche agli occhi. E’ per questo che abbiamo tirato in ballo i primi piatti gourmet. Si tratta di ricette elaborate e che, talvolta, possono anche avere un procedimento che non è necessariamente lungo e complicato. Già, perché in cucina, il più delle volte, ad averla vinta è la semplicità. Se, poi, la si adatta a qualche gioco di colori, forme e soprattutto sapori, tutto diventa più bello ed invitante. Di seguito vi proponiamo diverse opzioni di primi piatti gourmet da poter presentare ai vostri ospiti in quelle serate in cui riuscite a sentirvi dei veri e propri chef di cucina a casa vostra.

 

Pappardelle al tartufo con salsa al limone, ricotta salata e prosciutto cotto

Per questa ricetta vi serviranno 100 grammi di farina al tartufo, 3 tuorli freschi, un limone della costiera amalfitana, 100 grammi di ricotta salata, un bicchiere di panna fresca, una fetta da 200 grammi di prosciutto di Praga, sale, olio e burro.

Preparazione

  • Impastare farina al tartufo e tuorli, aggiungere un filo d’olio e sale per ottenere un impasto elastico e giallo.
  • Lasciare al fresco per farlo riposare un’oretta, chiudendolo in una pellicola.
  • Dopo un’ora, tirate fuori il vostro impasto e appiattitelo con un mattarello. Ne ricaverete una sfoglia con la quale farete le pappardelle.
  • In un tegame fate riscaldare a fuoco lento dell’olio con una noce di burro. Intanto, prendere il prosciutto di Praga e aggiungetelo all’olio riscaldato dopo averlo tagliato a cubetti. Poi, il tocco magico: la scorza di limone grattata.
  • Spremete il limone e incorporate il succo.
  • Quando si sarà leggermente asciugato, aggiungete la panna per dare una conformazione cremosa.
  • Sbollentate la pasta e, una volta cotta, passatela in padella dove avete preparato la salsa. Aggiungete altra scorza di limone e una prima grattata di ricotta.

Presentazione del piatto:

  • Utilizzate un mestolo e avvolgetevi dentro le pappardelle che prelevate direttamente dalla pentola. Adagiatele con cura nel piatto e fate sì che restino compatte.
  • Versate altra crema al limone con i cubetti di prosciutto.
  • Aggiungete ancora un po’ di ricotta salata.

 

Ravioli di zucca arrosto con ostriche, scalogni e coriandolo

Per la preparazione di questa ricetta vi occorreranno 500 grammi di zucca mantovana, 40 grammi di zenzero, 20 grammi di zucchero, 50 grammi di Grana Padano, sale q.b., 12 ostriche, 6 scalogni, foglie di coriandolo q.b., 5 grammi di aceto balsamico di ciliegie invecchiato, pepe Seichuan q.b. e brodo ristretto di crostacei q.b.

Preparazione

  • Eliminare i semi dalla zucca e tagliarla a pezzi abbastanza grandi. Metterla nel sacchetto insieme allo zenzero, allo zucchero e al sale.
  • Condizionare e cuocere per 60 minuti a 82°. Aprire il sacchetto e scolare l’acqua. Setacciare e aggiungere il Grana Padano. Regolare di sale.
  • Prendere i dischi di pasta e inumidite la circonferenza. Adagiare un cucchiaino di farcia e sigillare a mezzaluna.
  • Arrostire in una padella unta con un filo d’olio.
  • Aprire le ostriche senza eliminare la loro acqua all’interno. Sistemarle in un sacchetto per il sottovuoto insieme allo scalogno, al coriandolo e ad un paio di gocce di aceto balsamico di ciliegia.
  • Condizionare e cuocere per 12 minuti a 64°.
  • Pulire gli scalogni e metterli nel sacchetto. Unire l’aceto balsamico e un pizzico di sale.
  • Condizionare e cuocere per 40 minuti a 82°.

Presentazione del piatto:

  • Sistemare i ravioli su un piatto da portata.
  • Aggiungere le ostriche e gli scalogni affettati in quattro parti.
  • Guarnire con qualche fogliolina di coriandolo e pepe.
  • Coprire con un mestolo di brodo caldo di crostacei.

 

Spaghetti all’Olio toscano Igp, Parmigiano e pepe

Per la realizzazione di questo piatto vi serviranno 320 grammi di spaghetti del Pastificio Martelli, olio extravergine d’oliva Toscano Igp, Parmigiano Reggiano stagionato almeno 28-30 mesi, pepe nero della Malesia e sale.

Preparazione:

  • Cuocere gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua salata.
  • Toglierli a metà cottura e ultimarla in circa 1/2 litro di acqua calda senza sale.
  • A fine cottura aggiungere l’olio a filo e Parmigiano Reggiano.
  • Mantecare bene.

Presentazione del piatto:

  • Arrotolare gli spaghetti su un cucchiaio e sistemarli nel piatto.
  • Aggiungere Parmigiano Reggiano grattugiato e pepe.

 

 

 

 

 

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post