Il primo panettone con insetti è made in Italy

Il primo panettone con insetti è made in Italy

Il primo Pandoro realizzato con gli insetti nasce in Italia, grazie alla farina di baco da seta tra gli ingredienti. Dal 1° gennaio anche in Italia si potranno acquistare insetti commestibili di cui si nutrono già 2 miliardi di persone in tutto il mondo.

Il Panettone agli insetti nasce grazie al foodblogger MasterBug, ch segue le indicazioni dell’Europa sul tema Novel Food e in particolare sugli Insetti commestibili, ricchi di proteine ed ecosostenibili. Questo Pandoro sui generis è realizzato con uova, buro, latte, farina bianca e il 20% è rappresentato da farina derivata da bachi da seta, allevati per il consumo alimentare umano.

Il gusto avrà un vago sapore alla nocciola, ma sono i valori nutrizionali e cambiare rispetto al panettone classico. Le percentuali di contenuto proteico e lipidico totale per peso secco della farina sono rispettivamente del 55,6% e del 32,2%. Il contenuto nutrizionale della farina di baco da seta per 100 g è composto da Proteine 55 g, grassi 8,5 g, fibre 6g, carboidrati 25,43g con un valore energetico di 389.60 (Kcal/100g). Di conseguenza gli insetti in genere sono fonte di proteine di alta qualità. Del resto gli insetti si mangiano comunemente in almeno 90 Paesi al mondo.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2018 infatti il nuovo regolamento europeo riconosce gli insetti come ingredienti legale e vendibile in tutti i supermercati anche in Italia. Unico requisito richiesto dall’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, riguardagli insetti commerciati che dovranno essere allevati e non raccolti in natura in modo da non essere nocivi o causare allergie.

In Italia per il momento è illegale introdurre piatti a base di insetti nei ristoranti, ma sarà permesso dal 2018, in linea con altri Paesi europei come Francia e Belgio dove questo tipo di alimentazione è già una realtà.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post