Protesta degli attivisti vegani da Harrods, il gesto estremo fa il giro del web

Gli attivisti di Animal Rebellion minacciano di bloccare la distribuzione di latte in UK. Il Paese è in crisi, che ripercussioni avrà tutto ciò sull’economia globale?

Protesta attivisti Harrods Londra latte video
Protesta attivisti (Foto @change.org)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La notizia è rimbalzata su tutti i principali social europei e anche la carta stampata ha cercato di raccontare l’accaduto per spiegarne le ripercussioni sull’economia dei Paesi dell’Ue.

Nello specifico un gruppo di attivisti vegani ha versato intere bottiglie di latte sul pavimento di Harrods a Londra, suscitando molte discussioni.

L’azione di protesta è stata organizzata dal gruppo Animal Rebellion che avverte: “Pronti a fare tutto ciò che serve in modo non violento, incluso il carcere”.

La situazione nel Paese non è delle migliori e sembra che la produzione di latte sia minacciata in maniera seria nelle prossime settimane se il Governo non interviene. Si prevedono azioni di boicottaggio nelle principali aziende e aree di produzione e stoccaggio.

UK, la protesta mette in crisi la distribuzione di latte

Animal Rebellion è una costola del gruppo ambientalista Extinction Rebellion, e dai messaggi che hanno lanciato durante la protesta da Harrods due giorni fa e sui social, sembra che vogliano bloccare i depositi di latticini del Paese entro due settimane.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La7 (@la7_tv)

Hanno avanzato un’azione dimostrativa prendendo il latte dai frigoriferi del grande magazzino Harrods a Knightsbridge e versandolo sul pavimento.

Tutti sono stati allontanati con la forza dalla security del centro commerciale, molti di loto hanno cercato di difendersi con la forza.

Come ha spiegato anche Dissapore, però forse “i motivi che muovono Animal Rebellion sono evidentemente più politici e climatici che etici e animalisti: gli allevamenti industriali sono un problema per il pianeta in generale“.

Tutto questo porterà a sommovimenti anche in Italia o nel resto dell’Europa? Al momento non sono state lanciate campagne minatorie di gruppi estremisti sui social ma sicuramente quella di Londra non sarà l’unica azione isolata delle prossime settimane.

In Italia infatti poche ore fa Granarolo e Lactalis hanno pubblicato una nota condivisa in cui chiedono l’aiuto del Governo per bloccare il rialzo smodato dell’inflazione che rischia di mettere in ginocchio l’intero comparto.

Latte fresco
Latte fresco (Foto di congerdesign da Pixabay)

Il rischio se la situazione non cambia è che entro fine anno 1 litro di latte possa costare anche 2 euro, con un prezzo più che aumentato a causa delle forti impennate dei costi energetici globali.