Come pulire i fornelli incrostati. Metodo super per rimuovere lo sporco ostinato

Pulire i fornelli incrostati non è impossibile, basta seguire pochi semplici trucchi per dargli nuova vita e splendore

Fornelli incrostati
Fornello incrostato (foto da AdobeStock di Aiman Khair )

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

Fra i lavori di casa pulire i fornelli incrostati è sicuramente una delle operazioni più complicate e odiate. Occorre infatti solitamente impiegare non solo molto tempo ma anche una grande quantità di olio di gomito.

A tutti piace dilettarsi nella preparazione di piatti appetitosi ma dopo puntualmente ci si ritrova con l’ingrato compito di pulire tutto e i fornelli sono indubbiamente la parte più ostica.

Quasi a volerci fare un dispetto sembra che qualunque tipo di grasso o di sugo non riesca proprio a fare a meno di cadere esattamente in quel punto per la nostra gioia.

Le fiamme sprigionate inoltre tendono nel tempo ad annerire i piattelli facendo svanire la brillantezza del nostro piano cottura.

Pulirli alla perfezione non è però impossibile. Bisogna solo seguire alcuni facili trucchi per ottenere dei risultati sorprendenti.

Con un po’ di pazienza e il minimo sforzo infatti i nostri fornelli incrostati spariranno per lasciare il posto a degli elementi che ci faranno entrare in cucina con lo stesso sorriso soddisfatto di quando l’abbiamo acquistata.

I trucchi per pulire i fornelli incrostati

Per pulire alla perfezione i fornelli incrostati basta utilizzare alcuni semplici elementi che abbiamo ogni giorno a portata di mano in cucina con risultati strabilianti.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

fornelli incrostati
Aceto e bicarbonato (Foto da AdobeStock di Syda Productions)

Nel caso in cui lo sporco non fosse così ostinato in realtà pulire i piattelli e gli spargifiamma dei nostri fornelli è più semplice di quanto si possa immaginare. Basterà infatti lasciarli per una mezz’oretta in ammollo in acqua calda nella quale avremo versato del comune detersivo per piatti.

Alla fine non dovremo fare altro che usare una spugnetta e strofinarla sulle macchie per vederle scomparire in un batter d’occhio.

Come sempre per lo sporco più difficile ci vengono in aiuto i cari e vecchi rimedi della nonna, uno di questi è il bicarbonato. Da decenni usato per la pulizia e l’igienizzazione della biancheria è perfetto anche per ammorbidire le macchie sui fornelli.

L’operazione da eseguire è delle più facili, basta infatti posizionare gli elementi su un piano da lavoro e, dopo averlo protetto, versiamo il bicarbonato e un po’ d’acqua.

Lo scopo è di creare una sorta di pastella che riuscirà a sciogliere lo sporco. Per completare l’opera basterà solo strofinare con una spugna e sciacquare con abbondante acqua corrente.

Nel caso in cui il nostro avversario fosse particolarmente ostinato possiamo sempre passare alle maniere forti. In una bacinella riempita d’acqua calda versiamo mezzo bicchiere d’aceto e due cucchiai di sale.

Lasciamo piattelli e spargifiamma a mollo per 30 minuti e poi strofiniamo con una spugnetta umida con del sale, un po’ di pazienza e il risultato sarà sorprendente.

Se i fornelli incrostati sembrano non avere intenzione di lasciarci e allora la soluzione è quella di far scendere in campo i veri campioni con un mix che non consente repliche.

fornelli incrostati
Pulire i fornelli (foto da AdobeStock di New Africa )

Mettiamo in acqua calda gli elementi aggiungendo due bicchieri d’aceto, tre cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di detersivo per i piatti. Dopo mezz’ora passiamo una spugnetta usando un po’ di energia e di sicuro avremo vinto la nostra battaglia.