Quando gli occhi tremano: cause e rimedi

Quando gli occhi tremano: cause e rimedi

A volte capita di avvertire un tremore ad uno o entrambi gli occhi. Una condizione fastidiosa, ma non pericolosa. Ci sono giorni in cui il muscolo orbicolare subisce delle contrazioni leggere e involontarie, una sorta di fastidio passeggero, ma che può durare anche per un lasso di tempo insopportabile.

Questo fenomeno è più frequente fra i maschi. Il tremore all’occhio è spesso dovuto a forti condizioni di stress o a turni di lavoro intollerabili o ad un’atmosfera familiare non tanto rosea. Nella maggior parte dei casi, il tremore è solo temporaneo. Tuttavia, quando diventa costante (una o più settimane), o comincia a coinvolgere altre aree del viso, meglio rivolgersi ad un neurologo.

In caso di tremolio agli occhi leggero possono bastare degli auto-massaggi, compiendo movimenti circolari e utilizzando solo la punta delle dita. Infine lavate il volto solo con acqua e non asciugatevi. Un altro sistema “casalingo” consiste nel restare seduti con la schiena dritta per qualche minuto, in un luogo tranquillo ed espirando dalla bocca. Questa tecnica di respirazione aiuta a rilassare i nervi.

Un’altra causa del tremore agli occhi è dovuto alla scarsità di ore di sonno. Ogni notte bisognerebbe dormire almeno 7 ore e prendersi una mezz’ora di relax pomeridiano per ridurre stress e stanchezza. Se soffrite di questo disturbo, prestate particolare attenzione al proprio stile di vita perché può avvenire che alcune delle cause sono legate e possono rafforzare il fastidio. Ad esempio, stare molto tempo di fronte al computer affatica gli occhi e favorisce la secchezza.

Un sistema per contrastare questo problema può essere l’agopuntura. Infatti recentemente si è rivelata un trattamento efficace e sempre più utilizzato. A volte viene prescritto un trattamento farmacologico a base di antistaminici, anche se questi farmaci possono dimostrarsi controindicati. Per sapere se questo trattamento è ciò che vi occorre dovrete valutare i suggerimenti del vostro oculista di fiducia.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post