Quanto costa fare la spesa oggi? Sono due le città dove si risparmia di più secondo la classifica Codacos

La classifica è stata stilata dal Codacos (sulla base dei dati del Mise) che ha messo a confronto i costi di alimentari e servizi registrati in 17 province italiane. Ecco chi si trova in testa in Italia.

Allerta consumatori prodotti introvabili
Carrello per la spesa (Foto takoburito per AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Si sa che spesso ancora oggi si pensa che tra Nord e Sud ci siano differenze incredibilmente marcate, soprattutto in termini di tenore di vita e spese quotidiane.

Nel meridione i costi sono ancora molto inferiori rispetto alle regioni settentrionali in cui da sempre vivere costa maggiormente, con profonde ricadute anche sulla spesa settimanale.

Eppure, andando controcorrente, Altroconsumo qualche mese fa ha stilato una classifica delle zone d’Italia in cui la spesa costa nettamente di meno, e a discapito di quel che si potrebbe pensare, il podio se lo dividono due capoluoghi di provincia del profondo Sud e del Nord-Est.

La classifica è stata poi ripresa dopo Ferragosto anche dal Codacos (sulla base dei dati del Mise) che ha messo a confronto i costi di alimentari e servizi registrati in 17 province italiane, tenendo bene a riferimento i costanti ed impetuosi incrementi dei listini attestati dall’Istat da gennaio 2022 tramite il dato dell’inflazione (+7,9% settembre-ottobre).

Ecco dove sono i supermercati più convenienti d’Italia, la classifica di Altroconsumo-Codacons

Sono stati analizzati nel complessivo le categorie di supermercati più diffusi in Italia, iper e supermercati, catene locali, discount e store online. Vediamo cosa è emerso dall’indagine doppia.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Scaffali del supermercato allerta alimentare
Scaffali del supermercato (Foto di Piman Khrutmuang AdobeStock)

Dalle indagini Istat una famiglia italiana in media spende all’anno circa 6.570 euro per fare la spesa.

In testa alle classifiche ci sono, con molta sorpresa, Pordenone (vincitrice al Nord), Vicenza e Treviso dove sul budget medio si possono risparmiare fino a 1.100 euro l’anno.

Nella città del Friuli lo store che detiene il massimo risparmio è Conad City Spesa Facile, che pare anche essere quello più scelto dalla cittadinanza e visitato anche dalla periferia.

Altre zone molto convenienti sono sicuramente Cuneo, Asti, Torino e Brescia. Queste città sono anche quelle in cui la differenza tra il supermercato più caro e quello più economico è maggiore rispetto ad altre zone considerate.

Nel Sud invece il podio lo ottiene a mani basse Napoli in cui fare una spesa settimanale per 4 persone costa appena 75 euro!

A chiudere invece la classifica Messina e Milano con una spesa media più alta di 1.200 euro. Il Giornale riporta in maniera concisa e secondo dati pratici alla mano come sta la situazione in soldoni spicci:

Per un ipotetico paniere composto da prodotti ortofrutticoli, carne, pane e pesce a Milano si spendono in tutto 116 euro, vale a dire il 17,7% in più della media nazionale e il +54% in più rispetto a Napoli, la città meno cara“.

Le offerte della settimana alla Lidl
Spesa al supermercato (Foto di Gustavo Fring di Pexeles)

Serve però non cantare vittoria troppo velocemente: sempre secondo il Codacons sono le città del Sud quelle in cui i dati sull’inflazione segnalano il maggior rialzo annuo dei prezzi. Sotto la lente di ingrandimento Catania, Palermo e Messina (rispettivamente +9,9%, +9,8% e +9%, dunque oltre la media nazionale, che si attesta al 7,9%).