Quanto pesa la pasta da cotta? Ecco come fare a capirlo

Il peso della pasta riportato sulla confezione o comunque pesato prima di essere cucinata, è diversa dal risultato finale. Andiamo dunque a scoprire quanto pesa la pasta da cotta e come fare per capirlo.

Quanto pesa pasta cotta
Quanto pesa la pasta da cotta? (sgrunden da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Spaghetti alla Nerano, il tocco finale per renderli perfetti. Mai mangiati cosi
  2. Spaghetti aglio olio e peperoncino, aggiungi 2 ingredienti e goditi il risultato
  3. Involtini di zucchine con speck e scamorza: bontà pronta in 20 minuti

Per noi italiani la pasta non è un alimento, è un vero e proprio culto! Quando sentiamo che all’estero la condiscono con ingredienti stravaganti come il ketchup, subito andiamo su tutte le furie rivendicandone l’origine.

La cuciniamo davvero con qualsiasi condimento: aglio, olio e peperoncino, alla Nerano, all’amatriciana, alla carbonara e chi più ne ha, più ne metta.

Il procedimento per cucinarla è sempre lo stesso: tanta acqua in una pentola molto capiente, l’attesa per l’ebollizione, il sale e via di pasta sul fuoco.

Sapete però quanto pesa la pasta da cotta? E già, non ha lo stesso peso prima di essere cucinata e dopo aver effettuato il procedimento. Scopriamolo insieme analizzando come capire questa particolarità.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Quanto pesa la pasta da cotta?

Altri alimenti a differenza di questo, come la carne o le verdure perdono peso durante la cottura a causa della perdita di liquidi.

La pasta invece acquisendo acqua, aumenta in maniera talvolta vertiginosa il suo volume.

pasta segreti cottura perfetta
Pasta in cottura (foto da pexels di klaus-nielsen)

Ovviamente, il peso da crudo a cotto varia anche con il metodo di cottura. Inoltre la variazione è percepibile anche in concomitanza di scelta del formato di pasta.

Ad ogni formato il suo peso

Partiamo con il formato per eccellenza, ovvero gli spaghetti: 100 grammi di essi da crudi equivalgono a 240 grammi da cotti. Questo per l’acquisizione d’acqua di cui parlavamo precedentemente. Stesso discorso vale anche per linguine, bucatini o spaghettini.

Passiamo ad un’altra tipologia molto diffusa qui in Italia: i tortellini ed i ravioli freschi. Cento grammi di formato crudo equivalgono a 200 grammi cotti.

Ancora, trasferiamo l’interesse a un cereale ovvero al riso. Per ogni dose di 100 grammi crudi equivalgono 250 grammi di alimento.

Riso bianco (Foto di ally j da Pixabay)

Infine prendiamo in considerazione la pasta fresca all’uovo, la più pesante: 100 grammi di questo cibo possono essere paragonati a 300 grammi di alimento da cotto.