Quanto tempo può restare un cibo in freezer prima che vada…

Quanto tempo può restare un cibo in freezer prima che vada a male?

I cibi congelati per quanto tempo possono restare in freezer? Vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Partiamo dal presupposto che il cibo surgelato è sicuro da mangiare, purché sia ​​sicuro da mangiare al momento del congelamento. Poiché il congelamento mantiene il cibo al sicuro quasi all’infinito, i tempi di conservazione raccomandati riguardano solo la qualità del prodotto una volta scongelato. Il cibo conservato costantemente a -17°C sarà sempre al sicuro. Solo la qualità può soffrire di una lunga conservazione del congelatore.

Il congelamento mantiene il cibo sicuro rallentando il movimento delle molecole, facendo sì che i microbi entrino in uno stadio dormiente. Il congelamento conserva il cibo per periodi prolungati perché impedisce la crescita di microrganismi che causano sia il deterioramento degli alimenti che le malattie trasmesse dagli alimenti. “Il congelamento inattiva anche eventuali batteri, lieviti e muffe che possono essere trovati nel cibo. Ricorda solo che, una volta scongelato il cibo, questi microbi possono tornare attivi.

Una volta scongelato un alimento accertati prima di tutto dell’odore. Se un cibo viene conservato troppo a lungo emana un cattivo odore, in questo caso meglio scartare l’alimento.

Ad esempio, una banana congelata sarà sempre sicura da mangiare, ma avrà un buon sapore e manterrà il suo colore bianco e la consistenza cremosa per circa 3 mesi. La salsiccia, invece, può restare in freezer fino ad un massimo di 2 mesi circa, dopo di che perderà sapore e qualità. Sugo, carne e pollame fino a 3 mesi, carne cruda da 4 a 12 mesi, mentre la carne cotta fino a 2 mesi. Il pollame intero crudo fino a 9 mesi, se invece lo si congela cotto fino a 4 mesi. Infine zuppe e stufati da 2 a 3 mesi.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post