Quello che avresti dovuto sapere sulle uova: stare molto attenti!

Quali sono le uova più sane, quelle bianche o quelle marroni? Ecco la risposta definitiva che arriva dalla scienza e che mette a tacere ogni dubbio.

Uova bianche e marroni differenze
Uova bianche e marroni (Foto di Peggychoucair Pixabay)

I PEZZI PIU’ LETTI DI OGGI:

È nato prima l’uovo o la gallina? Forse questa storia non avrà mai una risoluzione definitiva, quel che è certo è che le uova sono uno degli alimenti più consumati al mondo per le sue innumerevoli proprietà nutrizionali oltre che per le migliaia di ricette in cui sono utilizzate, sia dolci che salate.

L’uovo occupa il primo posto nella scala dei cibi ad alto valore biologico: un uovo fornisce circa 7 g di proteine contenenti tutti gli amminoacidi essenziali indispensabili per lo sviluppo e la crescita umana.

Contiene alti dosi di vitamine del gruppo A ed E, che svolgono un’azione antiossidante, quelle del gruppo B, soprattutto la B1 necessaria alla trasmissione degli impulsi nervosi e quelle del gruppo D indispensabili per far sì che il calcio si fissi nelle ossa. Assente invece la vitamina C.

Presenta anche sali minerali tra cui il fosforo, necessario per la formazione delle ossa, ferro e zinco indispensabili per il funzionamento del sistema immunitario.

In commercio però troviamo uova di diversi colori, guscio bianco o marroncino, aspetto che influenza molto le nostre scelte di acquisto. L’opinione comune, erroneamente pensa che le migliori siano quelle bianche, la verità però è ben altra come andiamo ora a illustrare.

Che differenza c’è tra uova marroni e uova bianche: cosa devi assolutamente sapere

Quando ci rechiamo al supermercato per acquistare le uova, ci troveremo davanti ad un’ampia scelta. Da quelle bio, quelle allevate a terra o in gabbia, quelle naturali, quelle piccole-medio-grandi, oltre a quelle con guscio bianco o marroncino.

uova Purgatorio ricetta
Uova al Purgatorio (foto di Africa Studio by AdobeStock)

Serve fare una scelta orientata al colore del guscio? Se vi state chiedendo la differenza tra queste tipologie ed il grado di bontà-qualità, la riposta è solo ed esclusivamente una.

Esiste una qualità migliore dell’altra? No, risponde la scienza alimentare. A differenza di quello che possiate pensare infatti le uova bianche e marroni differiscono solo per la varietà della gallina ovaiola.

Se la gallina chioccia che depone le uova ha un piumaggio bianco le sue uova avranno un colore chiaro, al contrario saranno marroni.

Altro aspetto che influisce parzialmente sul colore del guscio i mangimi che l’animale assume nel corso della sua vita: in allevamento infatti questi sono composti principalmente da farine di pesce, selenio, calcio e persino la vitamina B12 che donano un colorito tendente al bianco.

Quelle allevate invece in fattoria dal contadino invece sono più scure frutto di mangimi naturali come pane, mais e segale.

benefici uova
Uova in confezione (Stevepb da Pixabay)

Le due tipologie di uova apportano quindi gli stessi valori nutrizionali e hanno lo stesso sapore, quindi da oggi più nessuna esitazione di acquisto una volta arrivati al banco della uova se le trovate di due diverse tonalità.