Questa padella non può MAI mancare in cucina, come si usa e quale scegliere

Controllate se ce l’avete anche voi perchè altrimenti occorre acquistarne una immediatamente! Ottima per cucinare di tutto, servono però degli accorgimenti indispensabili che andiamo a spiegare subito. 

Padella in acciaio inox
Cucinare con una padella di acciaio inox (Foto di Bernhard Schädlich da Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Abbiamo già visto nel precedente articolo “Pericolo Pfas, attenzione a questi comuni oggetti da cucina: aumentano il rischio di cancro” di come le vecchie padelle possono essere un classico veicolo per la presenza degli acidi perfluoroalchilici tanto nocivi per la salute umana.

Serve liberarsi di padelle e pentole vecchie ancora realizzate con queste sostanze cancerogene. Nello specifico quelle che si scrostano e lasciano quella sostanza nera sul fondo della superfice.

Detto questo invece ora passiamo a quelle di nuova generazione che invece ognuno di noi dovrebbe avere a casa propria per destreggiarsi nel migliore dei modi in cucina con le varie preparazioni.

Voi avete la padella in acciaio inox? Controllate se ce l’avete anche voi perchè altrimenti occorre acquistarne una immediatamente! Ottima per cucinare di tutto, servono però degli accorgimenti indispensabili che andiamo a spiegare subito.

Padella in acciaio inox, vero alleato in cucina. Ecco perchè averla

Costa relativamente meno rispetto le nuovissime padelle antiaderente costruite in materiali tecnici super performanti ad alta copertura del fondo in grado di cuocere alla perfezione tutto senza rischiare che il cibo si attacchi.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Padella in acciaio inox
Padella in acciaio inox (Pinterest)

Eppure la padella in acciaio inox a doppio o triplo fondo è una vera garanzia eterna se ben mantenuta sia con le preparazioni che nella pulizia. È ottima perchè permette di cuocere in maniera uniforme qualsiasi pietanza, dal pesce, alla carne, le verdure, uova e pastelle di varia natura.

Possono durare anche molti decenni inalterate nel colore e aspetto a differenza invece di quella antiaderenti che magari dopo moltissimi utilizzi iniziano a perdere il loro rivestimento esterno per cui sono state create (ovvero quello di antiaderenza).

Unico neo negativo per quelle di acciaio inox che non disperdono troppo bene il calore e tendono, proprio per via della loro non antiaderenza, a far attaccare il cibo al fondo.

Serve quindi dotarsi di una piastra di ghisa spargi fuoco per ampliare uniformemente il calore sul fondo della padella. E usare un liquido, che può essere dell’olio, burro o acqua (perchè no anche della carta forno se non si vogliono usare grassi?) per cercare di tenere isolato il cibo da eventuali incrostazioni.

Ricordate inoltre sempre di lavare in maniera accurata senza usare spugne abrasive per non rovinarne al superfice che se ben mantenuta, come dicevamo, può essere davvero eterna!

Meglio inumidirle con acqua calda e sapone dei piatti e lasciarle in ammollo mezz’ora, il cibo verrà via in men che non si dica.