Ratatouille: il segreto per realizzare la ricetta del film Disney

0
39
la ratatouille
Foto di Petya Stoycheva da Pixabay

Ratatouille: ecco a voi la ricetta fenomenale francese di questo piatto che ha ispirato il film Disney incantando milioni di adulti e bambini 

 

I film Disney hanno sempre ispirato milioni di bambini con le loro favole, le loro storie ed i loro intramontabili disegni. Pensiamo ai grandi classici come Biancaneve, Cenerentola, La sirenetta ma anche i più recenti come Frozen, La principessa e il ranocchio, Coco e… Ratatuille! Il film d’animazione della Disney Pixar uscito nel 2007 narra le vicende di un topolino di campagna che possiede un gusto ed un olfatto strabiliante e sogna di diventare un grande Chef. La ratatouille sarà la protagonista del film ed il nome del ristorantino che il topo riuscirà ad aprire assieme al suo amico umano Alfredo Linguini. Vediamo insieme come si prepara questo piatto veloce, pratico e molto gustoso!

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Zuppa di lenticchie: come prepararla in pochi minuti, senza ammollo

 

Ratatouille: piatto francese della cultura povera tornato in auge

verdure ratatouille
Foto di marijana1 da Pixabay

Essendo un piatto della tradizione povera francese, questa pietanza presenta pochi ingredienti ma molto saporiti. Pensate che dopo l’uscita del film, i ristoranti francesi producevano centinaia e centinaia di ratatouille al giorno, riportando alla deriva un piatto appartenente alla loro tradizione. Ma da dove deriva questo nome e dove nasce? Madre di questa leccornia è Nizza, paesino della Francia ed il nome completo del piatto è ratatouille niçoisederiva dalla parola “touiller” che significa rimestare, perché appunto la particolarità della ricetta era proprio quella di girare le verdure per evitare che si cuocessero troppo e che si seccassero. Ma come la facciamo uguale a quella del film?

 

Procuriamoci le verdure della ricetta, ovvero melanzane lunghe, pomodori San Marzano, zucchine verdi e gialle, peperoni gialli e peperone rosso, porro, prezzemolo e basilico. E’ importante trovare e scegliere delle verdure che siano il più possibile di uguale dimensione, in modo che la parte coreografica del piatto possa venire perfetta. Laviamo con cura tutte le verdure sotto acqua corrente, priviamo i peperoni gialli del picciolo e dei semini, affettiamo a rondelle di circa un centimetro tutte le verdure tranne il peperone rosso. Prendiamo il porro, tritiamolo e facciamolo dorare per bene in una padella con dell’olio, intanto tagliamo a julienne il peperone ed aggiungiamolo al porro. Facciamo cuocere e all’occorrenza aggiungiamo un po’ d’acqua o brodo. Se vi è rimasto qualche scarto delle verdure tagliate, non buttatelo ma mettetelo a cuocere con il peperone, così da non sprecare nulla.

Quando il peperone sarà cotto frulliamolo con il basilico e adesso arriva la parte divertente: se vogliamo farla identica a quella del film, prendiamo una teglia rotonda, irroriamo la base con la salsa di peperone ottenuta chiamata piperade ed ecco il piccolo segreto. Creiamo una spirale alternando i pomodori, le zucchine, le melanzane e il peperone giallo. Continuiamo fino ad arrivare al centro della teglia, versiamo un’altra dose di salsa e poi saliamo, pepiamo ed a filo aggiungiamo  dell’olio extravergine. Con i forni odierni, non ci sarà più bisogno di rimestare le verdure, basterà coprirle con un foglio di carta forno praticando dei piccoli fori in centro. Cuociamo a 170° per circa 40/45 minuti. Serviamo tiepida e sistemiamo nel piatto piccole dosi di Ratatouille con prezzemolo e la salsa preparata. Vedrete che anche i bambini riusciranno a mangiare le verdure, magari mentre guardano il film!