Reflusso gastro esofageo, 3 consigli per stare meglio

Il reflusso gastro esofageo è una problematica che accomuna moltissimi italiani e che implica diversi disturbi: andiamo a scoprire insieme 3 consigli fondamentali per migliorare la situazione e stare meglio.

reflusso gastro esofageo consigli
Reflusso gastro esofageo (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Per fornirvi dei numeri concreti, il reflusso gastro esofageo è una problematica che accomuna il 25% degli italiani, vale a dire uno su quattro.

Il disturbo in questione si verifica quando il corpo produce più succhi gastrici del normale e tale anomalia comporta la risalita di essi verso l’esofago causando bruciori e fastidi vari.

La patologia viene curata principalmente attraverso due strade: la prima risulta un’alimentazione studiata ad hoc mentre la seconda converge verso i farmaci che possono limitare la portata dei succhi gastrici.

Andiamo dunque a scoprire 3 consigli fondamentali per migliorare la propria condizione se si soffre di reflusso gastro esofageo.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Reflusso gastro esofageo, 3 consigli per stare meglio

Evita cibi troppo caldi o troppo freddi

Evitare di ingerire cibi troppo caldi o troppo freddi aiuterà il proprio corpo a far scemare la presenza dei succhi gastrici in eccesso.

Saranno dunque proibite sia le birre ghiacciate ma anche le cioccolate bollenti per fare un paio di esempi.

rimedi reflusso gastro esofageo
Birra ghiacciata e cioccolata calda (Canva)

Prediligi cotture senza grassi

Evitare di introiettare nel nostro organismo grassi, farà diminuire le probabilità di sviluppare il reflusso gastro esofageo.

In tal caso anche le cotture dovranno essere in assenza di tali sostanze: cucinare al vapore, al forno o in una padella anti aderente sono le scelte migliori in questo frangente.

State dunque alla lontana da fritture e soffritti. È consentito però di condire i propri piatti con un filo d’olio extravergine di oliva a crudo.

Fai pasti piccoli e frequenti

Per evitare i fastidi del reflusso, bisognerà fare piccoli e frequenti pasti (circa ogni 2\3 ore): in questo modo lo stomaco non si dilaterà troppo ed il problema non si presenterà.

Inoltre si consiglia vivamente di effettuare l’ultimo pasto della giornata almeno un paio di ore prima rispetto a quando si va a dormire.

reflusso gastrico rimedi
Andare a dormire (Canva)

Ora dunque avete a disposizione gran parte degli strumenti e delle conoscenze necessarie per ovviare alla problematica del reflusso gastro esofageo.

Ricordiamo in conclusione che qualora il problema fosse fortemente debilitante e metta in seria difficoltà la quotidianità dell’individuo, la raccomandazione principale è quella di ascoltare il parere accurato di un medico e di non basarsi unicamente su consigli online.