Reggiseno? Meglio non metterlo

Reggiseno? Meglio non metterlo

Il reggiseno è un capo di abbigliamento intimo molto amato delle donne, capace di modellare il seno come meglio si preferisce, grazie alle migliaia di modelli ormai disponibili sul mercato. Un oggetto di culto che le donne usano anche per sedurre o per far sembrare più grande il seno, eppure secondo molte ricerche sarebbe meglio non indossarlo…

Vediamo insieme perché:

Molte donne pensano che indossare il reggiseno sia di aiuto per il seno cadente, ma invece è vero il contrario. Infatti un suo continuo utilizzo indebolisce e debilita i tessuti del lato A che si arrenderà alla legge di gravità ancora prima del dovuto abbassandosi sempre più con il passare del tempo. Al contrario, se non viene utilizzato i tessuti del seno diventano più tonici e potranno quindi godere di un maggior afflusso di sostanze nutritive indispensabili per la salute di cellule, muscoli, epidermide. Secondo uno studio francese non portare il reggiseno apporta un miglioramento, mediamente in 7 mm di sollevamento del seno ogni anno.

Se proprio non potete fare a meno di indossarlo fatene a meno quando siete in casa, così da migliorare l’ossigenazione del seno e la circolazione del sangue. Sarebbe da evitare in modo assoluto quando si dorme. Secondo alcune ricerche le donne che utilizzano il reggiseno per più di 12 ore al giorno avrebbero molte più possibilità di sviluppare un cancro al seno. Ma bisogna dire che questa tesi non è stata dimostrata scientificamente fino ad oggi.

Inoltre durante il periodo estivo o quando le temperature sono piuttosto alte indossare il reggiseno potrebbe essere causa di funghi, in quanto la pelle difficilmente riuscirebbe a respirare. E ancora: questo capo di abbigliamento intimo provocherebbe problemi persino alla schiena. Specie nelle ragazze molto giovani che iniziano a indossare il reggiseno quando i muscoli della schiena non sono completamente sviluppati.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post