Ricetta del Brezel: come fare a casa il Laugenbrot, il “pane delle Dolomiti”

Una vera prelibatezza che possiamo mangiare non solo in Germania ed Austria ma anche nelle nostre Dolomiti Patrimonio Unesco.

Brezel ricetta pane Dolomiti facile e veloce
Brezel con sale grosso (Foto di niknikp AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Ogni zona ha la sua specifica ricetta e variante del brezel (o bretzel o pretzel), il tipico pane tedesco, intrecciato, di colore ambrato ricoperto di sale grosso.

Comunissimo in Austri e Germani, non dimentichiamo però che si prepara anche nelle nostre Dolomiti, in particolare in Trentino nella Val Gardena dove la popolazione lo chiama anche Laugenbrot.

Il pane delle Dolomiti e la ricetta può anche essere facilmente replicata a casa con pochi semplici passaggi che ora andiamo a spiegare nei prossimi paragrafi di testo.

Ingredienti e preparazione del brezel

Arricchite i vostri brezel come gradite, con frutta secca, noci, mandorle, oppure semi di girasole, di sesamo, di Chia. C’è anche chi li completa con una colata di formaggio poco prima di toglierli dal forno pronti per una gratinatura di soli 5 minuti alla fine.

Ogni versione è particolare e racconta molto della zona in cui viene preparato.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Brezel ricetta pane Dolomiti facile e veloce
Impastatrice (Foto di MIRACLE MOMENTS AdobeStock)

INGREDIENTI

  • 300 g di farina 0
  • 200 g di farina 00
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 270 ml di acqua naturale a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato
  • 30 g di burro morbido
  • Sale fino qb. (serviranno circa 3 cucchiaini)
  • 8 cucchiaini di bicarbonato
  • Semi di sesamo o di girasole qb. (facoltativi)
  • Sale grosso qb.

PREPARAZIONE (circa 120 min)

All’interno di una ciotola abbastanza capiente sciogliere il lievito in acqua a temperatura ambiente con lo zucchero e mescolando aggiungere le farine 0 e 00 setacciate. Far riposare per circa 15/30 minuti.

Trascorso il tempo con l’aiuto di una impastatrice (o con le mani se non l’avete) reimpastare la palla ottenuta aggiungendo il burro e 2 cucchiaini di sale. Continuare ad mescolare per circa 20 minuti fino ad ottenere una pasta uniforme e liscia.

Una volta compiuta questa operazione reinserire la palla nella ciotola, coprirla sempre con il canovaccio e farla riposare per altri 30 minuti, meglio se in un luogo al buio.

Durante la fase di riposo accendere il forno a 200° C. Trascorsa la mezz’ora estrarre l’impasto e sul piano di lavoro dividerlo in 10-12 palline.

Vi starete chiedendo ora…e la classica forma del brezel arrotolata? Invece di formare le palline rotonde create dei cordoncini di circa 50 cm di lunghezza e spessi come 2 dita.

Piegate in due il cordoncino sormontando le estremità e create poi un nodo allentato incrociando per due volte le estremità e ripiegandole poi sul bordo (schiacciate un pochino per chiudere il nodo).

Nel frattempo portare a ebollizione 1 litro di acqua con 1 cucchiaino di sale e 8 di bicarbonato.

Una volta raggiunta l’ebollizione, immergere pochi panini alla volta nella soluzione di acqua e bicarbonato appena 30 secondi, scolarli con una sciumarola e trasferirli sulla placca del forno sopra uno strato di carta forno.

merenda di yogurt e semi di girasole
Semi di girasole (foto da Pexels di engin-akyurt)

Spolverate quindi i panini con sale grosso (oppure semi di sesamo o girasole), fare alcune incisioni in superfice e poi cuocere per circa 20 minuti forno statico. Meglio mangiarli belli caldi oppure congelarli se avanzano.