Spaghetti al vino rosso con Pecorino e pancetta, ricetta gourmet come quella del ristorante

Voglia di un primo diverso da solito che metta d’accordo tutti gli amanti del vino? Questi spaghetti sono buoni come quelli del ristorante.

Spaghetti al vino rosso pecorino pancetta ricetta
Spaghetti al vino rosso e Pecorino (Foto di Adrienn da Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Questo piatto è indicato a tutti gli amanti del vino, forse gli astemi apprezzeranno poco. Per voi che quindi non vi private di un buon calice di rosso a pasto, noi di CheCucino oggi vi sogliamo svelare come poter creare una ricetta super gustosa da replicare a casa, facile e buona come quella del ristorante.

Vediamo come mettere in tavola gli spaghetti al vino rosso con pancetta affumicate e Pecorino Romano Dop. Pochi minuti e zero abilità, basta seguire le nostre indicazioni passo passo e anche i meno esperti faranno un figurone assicurato.

Ingredienti e preparazione degli spaghetti al vino con Pecorino e pancetta

Noi abbiamo usato gli spaghetti ma va a discrezioni di chi sta cucinando, potete preparare il piatto anche con le penne oppure i rigatoni, le mezze maniche o le fettuccine tirate a mano.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Spaghetti al vino rosso pecorino pancetta ricetta
Pancetta affumicata (Foto di Nicolas Postiglioni da Pexels)

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 300 g di spaghetti trafilati al bronzo (o mezze maniche)
  • 1 bicchiere di vino rosso corposo 13-14 gradi (Amarone, Primitivo di Manduria, Cabernet oppure Barbera)
  • 80 g di Pecorino Romano Dop stagionato
  • 100 g di pancetta affumicata
  • Olio evo qb.
  • 1 peperoncino
  • 1/2 cipollotto
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 35 min)

Rosolare per prima cosa la pancetta tagliata a listarelle sottili in una padella antiaderente fino a farla diventare croccante. Non serve olio, basterà il grasso della pancetta a creare l’umidità necessaria per tenerla morbida.

Metterla da parte filtrando però prima il suo grasso tramite un colino, questo servirà per aromatizzare la pasta una volta scolata dall’acqua.

Mettere l’acqua della pasta a bollire e aggiungere gli spaghetti una volta in ebollizione.

In una padella versare un cucchiaio d’olio, mezzo cipollotto tritato finemente al coltello e un peperoncino intero. Fare soffriggere a fuoco basso per circa 5 minuti, aggiungere poi il vino rosso, qualche mestolo d’acqua di cottura della pasta e lasciar restringere il sugo (ci vorranno circa 10 minuti).

Scolare gli spaghetti molto al dente e unirli al condimento nella padella, mantecare con il grasso della pancetta ed il Pecorino Romano Dop.

Acqua cottura della pasta 5 usi alternativi
Acqua cottura della pasta (Foto @lifeatcloverhill.com)

Ovviamente accompagnate il piatto con il vino usate per la pasta, in modo da ricreare l’accostamento di sapori in un tutt’uno armonico e completo come ci si trovasse davvero al ristorante.