Voglia di pasta? La ricetta delle busiate col pesto alla trapanese è un tuffo al cuore

Per un primo all’insegna della freschezza consigliamo questa pasta della tradizione siciliana che fa ormai parte della nostra cultura gastronomica nazionale.

Busiate con pesto alla trapanese ricetta veloce
Busiate con pesto alla trapanese (Pinterest)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI

Le busiate alla trapanese sono un primo piatto siciliano preparato con un formato di pasta tipico dell’isola ma esportato in tutta la Penisola.

Le busiate, o busiati, sono un formato di pasta fresca che prende il nome dall’attrezzo con il quale viene preparata, ovvero i “busi” oppure i “ferri” per lavorare a maglia.

Vediamo come prepare il condimento che le caratterizza, ricordiamo che la pasta secca oggi è facilmente reperibile in ogni supermercato oppure anche sui siti specializzati online.

Servono però solo ingredienti freschi e genuini per portare così in tavola un piatto gourmet da veri intenditori che vi farà fare un’ottima figura con tutti i vostro ospiti a casa.

Ingredienti e preparazione delle busiate con pesto alla trapanese

Per questa ricetta non serve molto tempo ma solo un pò di accortezza nella preparazione dei pomodorini e nella tostatura delle mandorle, seguite i nostri consigli e sarà tutto più chiaro.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Busiate con pesto alla trapanese ricetta veloce
Busiate con pesto alla trapanese (Foto Pinterest)

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 200 g busiate
  • 6 pomodori Pachino
  • Basilico fresco qb.
  • 100 g mandorle sgusciate
  • Pecorino Romano Dop qb.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extra vergine d’oliva qb.
  • Sale e pepe qb.

PROCEDIMENTO (circa 25 min)

Incidere con un taglio a croce i pomodorini e sbollentarli per 40 secondi in acqua calda. Tolti velocemente dall’acqua vanno poi riposti in una ciotola con acqua e ghiaccio che aiuterà a togliere la buccia in modo rapido.

Rimossa la buccia, inserire i pomodori nel frullatore con un goccio d’olio evo, basilico fresco, aglio (facoltativo), Pecorino Romano, sale e pepe a piacere.

In una padella a fuoco medio mettere le mandorle a tostare (non devono bruciare), ci vorranno circa 3 minuti ma ricordate di girarle con l’aiuto di una spatola a metà cottura. Vanno poi sminuzzate grossolanamente con l’aiuto di un coltello oppure in un robot da cucina.

Prosecco export 2020 e 2021 batte Champagne
Calice di Prosecco Doc della Marca (Foto Instagram @proseccodoc)

Cuocere la pasta al dente e quando sarà cotta, prima scolarla e poi condirla con il pesto e le mandorle tostate aggiunte in un secondo momento.

Guarnire con altre foglie di basilico fresco e servire in abbinata con un vino bianco passito, magari un bianco di Pantelleria Dop oppure un Prosecco Millesimato che è facilmente reperibile in ogni regione d’Italia.