Supermercati, attenzione massima quando compri la mortadella: potrebbe succedere questo

Richiamati in via precauzionale alcuni lotti di mortadella su segnalazione da parte del produttore al Ministero della Salute. Ecco i numeri di lotto che l’azienda consiglia di non consumare.

richiamo mortadella Veroni
Mortadella in tranci (foto di Studio Gi da AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Torta 7 vasetti allo yogurt e mirtilli, dimenticatevi la bilancia! Si prepara in un attimo
  2. Mandorle, la migliore frutta secca per il tuo intestino: ecco perché
  3. Cornetti della colazione pasta sfoglia e Nutella, pronti in appena 5 minuti

Massima allerta riguardo la mortadella, continuano i richiami. Su segnalazione del Ministero della Salute è stato avviato il richiamo precauzionale di mortadella in tranci del marchio Veroni per la possibile presenza di Listeria monocytogenes.

Si tratta della mortadella supergigante in tranci sia con pistacchio che senza, venduta in confezioni da 350 g. L’azienda è la F.lli Veroni Fu Angelo Spa, con sede a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, nello stabilimento di viale Saltini 15/17.

I produttori, che mettono a diposizione il loro indirizzo mail per ulteriori chiarimenti e richiesta di informazioni, servizioclienti@veroni.it, richiedono ai consumatori di non consumare il prodotto e in caso lo avessero acquistato di restituirlo al punto vendita.

I lotti interessati dal richiamo

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup 

richiamo mortadella Veroni
Mortadella (Pinterest@atlasobscura.com)

È stato inoltre precisato che il richiamo in corso riguarda soltanto alcuni lotti della produzione di Mortadella Supergigante a tranci, mentre altre linee di produzione di Mortadella stessa sono escluse dal provvedimento.