Richiami alimentari della settimana: cosa vi siete persi dal 25 al 31 dicembre 2021

Nuovi blocchi sugli scaffali dei supermercati in questa quarta e ultima settimana di dicembre, vi proponiamo un breve riepilogo in caso ve ne fosse scappato qualcuno.

Ritiro lotto Listeria coscia maiale rumeno
Scaffali supermercato (Foto di gui-yong-nian AdobeStock)

Giorni indaffarati per chi si sta preparando al Cenone di fine anno tra cene con amici (pochi per via delle restrizioni legate al Covid) e ricette da servire in tavola. Siete sicuri che tutto quello che consumerete non è stato bloccato dal Ministero per rischio chimico o biologico?

Questa settimana che va dal 25 al 31 dicembre 2021 l’ente governativo si è adoperato per ritirare dagli scaffali alcuni prodotti. Eccoli tutti e 8 con la specifica sui relativi lotti ed i brand incriminati.

8 prodotti ritirati, brand e lotti nello specifico

Si consiglia anche stavolta di non consumare i prodotti indicati e riportarli nel punto vendita per il cambio merce immediato anche senza scontrino fiscale come previsto dalla legge.

Formaggio ovicaprino marchio ritirato Salmonella
Formaggio ovicaprino (Foto di Engin Akyurt da Pexels)
  • Pasta di riso integrale e canapa – Bersaglieri: confezione da 350 g e data di scadenza al 26/01/2024;
  • Pasta di riso integrale – Penne: confezione da 500 g e data di scadenza al 25/01/2024;
  • Pasta di riso integrale – Fusilli: confezione da 500 g e data di scadenza al 25/01/2024;
  • Pasta di riso integrale – Bersaglieri: confezione da 500 g e data di scadenza al 25/01/2024;
  • Pasta di riso integrale – Filini: confezione da 500 g e data di scadenza al 22/01/2024;
  • Pasta di mais e grano saraceno – Penne: confezione da 500 g e data di scadenza al 22/01/2024.

Queste sei tipologie di pasta sono tutte del marchio Bio In. Motivo del ritiro: “Possibile presenza di glutine oltre i limiti“.

  • Torta Sacripantina del marchio Q Maiuscola. Il prodotto è venduto in confezioni da 1300 g, lotto richiamati il 161123 e 021223 con data di scadenza rispettivamente al 16/11/2023 e 02/12/2023. La nota ministeriale parla di “possibile presenza di filamenti di acciaio 0,9 mm di diametro e 1-7 cm di lunghezza“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiami alimentari della settimana: cosa vi siete persi dal 18 al 25 dicembre

  • Formaggio ovicaprino canestrato primo sale con olive, rucola e peperoncino marchio Pascoli Italiani. Il lotto di produzione bloccato con urgenza è il 66 33321 con scadenza 27 giugno 2022, variabile il peso dell’unità di vendita. Motivo del ritiro Salmonella.