Rimuovere macchie di calcare dal lavello: metodo naturale ed economico

Rimuovere macchie di calcare dal lavello: metodo naturale ed economico

LA PREPARAZIONE
di Marco

Come pulire il lavello della cucina per rimuovere macchie di calcare: con questo metodo naturale al 100% tornerà come nuovo

lavello
Come pulire il lavello e rimuovere macchie di calcare

Il lavello della vostra cucina è sempre infestato di calcare? Beh, diciamolo: non è piacevole vederlo con tutte quelle macchie e con quei colori così opacizzati. Il lavello viene usato quasi tutti i giorni e, pertanto, ogni giorno viene a contatto con l’acqua. Può capitare, così, che qualche volta non lo si asciughi bene e che goccioline d’acqua rimangano lì ad asciugarsi da sole. Ecco, è proprio quello il momento in cui si forma il calcare. Ma non temete: c’è una soluzione anche a questo. Se vi state ritrovano con un lavello così, negli ultimi tempi, sappiate che la natura ci offre ingredienti 100% naturali per risolvere questo problema. Proviamo a scoprirli insieme.

Come pulire il lavello della cucina e rimuovere le macchie di calcare

Sono tanti i rimedi naturali a cui possiamo far riferimento per la pulizia del nostro lavello. La natura ci offre degli ingredienti davvero pazzeschi per la pulizia: parliamo di aceto di vino bianco, limone, cetriolo e bicarbonato. I metodi sono diversi tra loro, ma tutti molto semplici. Andiamo per gradi, provvederemo a spiegarvene uno alla volta.

  • Per utilizzare il bicarbonato nella pulizia del lavello, mettetene un cucchiaio in una ciotola ed aggiungete un po’ di acqua calda. Strofinatelo con uno spazzolino sulle superfici da pulire e poi risciacquate.
  • Con l’aceto bianco è ancora più semplice: prendi uno straccio e versacene sopra un po’. Strofina sul lavello e poi risciacqua.
  • C’è anche il metodo del limone. Prendine uno e taglialo a metà, passalo sulle superfici del lavello e il risultato sarà grandioso.

Questi metodi vi faranno rimuovere le macchie di calcare dal lavello e lo renderanno come nuovo. Tuttavia, è bene ricordare che prima di procedere con questi metodi bisogna lavare le superfici normalmente, come facciamo di solito. Questo procedimento va applicato con superfici pulite e senza residui di cibo o sporco in generale.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post