Risotto ai funghi porcini e salsiccia

PREPARAZIONE: 20 minuti COTTURA: 40 minuti
Risotto ai funghi porcini e salsiccia: la preparazione

PRESENTAZIONE

Il risotto ai funghi porcini e salsiccia è un primo piatto ormai classico, che piace davvero a tutti e farà contenti grandi e piccini. In autunno i porcini sono un prodotto facilmente reperibile, quindi vi consigliamo di utilizzare quelli freschi e non quelli secchi, sebbene il risultato sia comunque pregevole in ambo i casi.

Il risotto ai funghi porcini e salsiccia può subire diverse varianti: ad esempio c’è chi aggiunge le noci, chi il formaggio asiago, chi il parmigiano grattugiato. Dal momento che si tratta di un piatto molto comune ogni volta potrete provare ad aggiungere o togliere qualche ingrediente e scoprire la variante che più soddisfa i vostri gusti. Adesso è ora di passare ai fornelli… seguitemi!

ThinkstockPhotos-136279107

 

INGREDIENTI

  • 300 gr di riso
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 200 gr di funghi porcini
  • Una bustina di zafferano
  • 200 gr di salsiccia
  • Brodo di carne q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • 1/2 cipolla
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

PROCEDIMENTO

Pulire i funghi con un panno umido o un pennello da cucina, lavateli sotto acqua corrente, tagliateli a dadini, metteteli in una casseruola, unite olio, aglio e cipolla tritata, fate rosolare per alcuni minuti. Poi aggiungete la salsiccia spezzettata, proseguite la cottura a fuoco moderato e quando sarà ben rosolato sfumate con il vino.

A questo punto addizionate il riso e fatelo tostare. Aggiungete il brodo di carne fino a coprire tutto il riso, poi lo zafferano, aggiungete un pizzico di sale e una macinata di pepe nero e fate cuocere fino a quando il brodo non si sarà asciugato quasi del tutto. Ma attenzione a non farlo asciugare troppo perché il risotto deve essere cremoso. A questo punto lasciate riposare giusto due o tre minuti e poi servite in tavola ancora ben caldo, magari con l’aggiunta di una spolverata di prezzemolo tritato finemente. Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post